Sala stampa Modena-Padova, Brevi: “Il Modena avrebbe meritato il pari, ma Bindi è stato strepitoso. Neto ha sentito contrarsi il flessore”

Sala stampa Modena-Padova, Brevi: “Il Modena avrebbe meritato il pari, ma Bindi è stato strepitoso. Neto ha sentito contrarsi il flessore”

Queste le dichiarazioni rilasciate nel postpartita dai protagonisti di Modena-Padova.

Brevi: “Vittoria ottenuta con fatica, il Modena francamente avrebbe meritato di pareggiare. Bindi però è stato strepitoso. Questa è una delle prime gare che abbiamo portato a casa senza giocare al meglio. Altre volte non abbiamo vinto pur meritandolo, mentre oggi è accaduto il contrario. Il calcio è così: ti dà e ti toglie. Riguardo alla partita, il primo tempo è stato discreto, poi nella ripresa ci siamo abbassati troppo e il Modena ci ha schiacciato in difesa. Mentre infatti nella prima frazione riuscivamo a gestire bene il vantaggio, nel secondo tempo non siamo stati capaci di ripetere le prestazioni passate. E anche le palle da fermo non le abbiamo calciate bene, nonostante rappresentino un nostro punto di forza. Insomma, la nostra prova non è stata ottima, ma bisogna anche considerare il valore del Modena. Molte volte è più semplice affrontare squadre di alta classifica rispetto a formazioni come queste, che buttano il cuore oltre l’ostacolo. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, ma questa è una vittoria pesante. Neto Pereira? Ha sentito contrarsi il flessore destro. La zuffa nel finale? Non ho visto nulla di particolarmente grave. Queste scaramucce ci possono stare”.

Bindi: “Nel secondo tempo avevamo trovato grandi spazi per attaccare, ma abbiamo creato poco. Nella ripresa, complice un nostro calo fisico, è venuto fuori il Modena e ci siamo lungamente difesi. Partite del genere ci possono stare nel corso di un campionato così lungo. I ragazzi comunque non hanno mai mollato: altre volte eravamo incappati in pareggi, oggi invece abbiamo portato a casa una gara difficili. La squadra è in crescita, e i risultati del girone di ritorno lo dimostrano. Ora abbiamo superato il Parma e siamo ormai giunti alle gare finali del campionato, ossia quelle più importanti. Molte saranno scontri diretti, dunque decisamente motivanti. Le parate più difficili? Più ci si avvicina al novantesimo e più le parate diventano fondamentali. Quella nel finale su Diop è stata determinante, ma anche quella in uscita su cross di Popescu è stata importante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy