Sentinelli: “Cuneo come una famiglia. Ora mi piacciono le piazze calde ma Padova è stata una delusione”

Sentinelli: “Cuneo come una famiglia. Ora mi piacciono le piazze calde ma Padova è stata una delusione”

Commenta per primo!

Dopo aver giocato sia al Cuneo che al Padova, avversarie questa domenica, Davide Sentinelli nella prossima stagione potrebbe ritrovarsi a sfidarle entrambe. Il difensore ora al Piacenza, già neopromosso in Lega Pro con largo anticipo, ha parlato ai microfoni di sportpiacenza.it chiarendo i suoi programmi per il futuro nonostante i suoi 37 anni: ” Restare a Piacenza? Sì e dirò di più: mi piacerebbe vincere ancora con questa maglia. Le qualità di gestione del gruppo di mister Franzini le ho viste poche volte nella mia carriera forse solo in Parlato a Padova e Jacolino a Cuneo. Ormai sono quasi alla fine della mia carriera dunque mi piacciono le piazze calde e infatti, tranne Cuneo dove era una famiglia, le ho sempre scelte”. L’anno scorso il roccioso difensore romano aveva vinto il campionato all’ombra del Santo (e con quello in Emilia di quest’anno fanno 9 titoli!) ma più della gioia per il traguardo raggiunto ora resta l’amarezza per ciò che è accaduto dopo: “La mia intenzione, nell’arco di tutta la carriera, è sempre stata quella di godermi la vittoria nella squadra con cui ho conquistato il campionato. Purtroppo, e sottolineo non per volontà mia, non è quasi mai successo. A Padova è stata una delusione quando non mi hanno rinnovato dopo il campionato vinto e appena è arrivata la chiamata del Piacenza ho preso il primo aereo e sono volato dai presidenti per conoscerli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy