Teramo-Padova, tensione in sala stampa: volano insulti, Bonetto chiede rispetto. La ricostruzione

Teramo-Padova, tensione in sala stampa: volano insulti, Bonetto chiede rispetto. La ricostruzione

Commenta per primo!

Tensione nel post-partita di Teramo-Padova. A innescare la scintilla ci pensa un addetto del club teramano, come spesso accade in certi stadi dove le sale stampa diventano zone franche, senza alcun regolamento e cernita all’ingresso, con loschi figuri che si intromettono di straforo solo per insultare la squadra ospite. Il Mattino ricostruisce il concitato dopo gara: offese, urla e animi che si surriscaldano nel corridoio che dagli spogliatoi porta alla salta stampa e alla mixed-zone, con il tecnico del Padova Pierpaolo Bisoli e il presidente Roberto Bonetto che reagiscono con rabbia ad insulti e provocazioni piovuti da parte di alcuni dirigenti del Teramo. Il tutto, però, nasce in campo, specie nella ripresa. Bisoli e l’allenatore abruzzese Antonino Asta si agitano davanti alle rispettive panchine, mandandosi un paio di volte a quel paese in un finale convulso, in cui pure la squadra biancoscudata si innervosisce per alcune perdite di tempo. Bisoli è preso di mira anche dalla tribuna centrale, tanti tifosi (compreso il presidente del Teramo, Luciano Campitelli) lo offendono, qualcuno si avvinghia anche alla recinzione per urlargli ancor più da vicino il proprio disprezzo. E sembrano volare anche degli sputi. Il nervosismo non si placa nemmeno dopo il 90′, in mixed-zone un addetto del Teramo urla ripetutamente “asino” al mister biancoscudato, prima che intervenga il presidente Bonetto ad affrontarlo a muso duro, chiedendo rispetto e alzando la voce. Lo stesso Bisoli risponde per le rime, nonostante il tentativo di diversi componenti dello staff tecnico teramano (molti dei quali si scusano) di riportare la tranquillità. Ma alla fine l’allenatore romagnolo salirà sul pullman parecchio imbufalito: «Ho visto molta agitazione da parte del Teramo», sbotta. «Nella mia carriera io sono sempre stato corretto e non sono solito insultare nessuno. Non voglio fare polemiche, ma abbiamo preso offese e sputi per tutta la gara senza reagire. E anche alla fine si è andati avanti su questo tenore. Non credo sia il modo giusto di interpretare il calcio».

Teramo-Padova, la cronaca
Teramo-Padova, gli highlights
Teramo-Padova, la sala stampa
Teramo-Padova, le pagelle

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy