Vigilia Ancona-Padova, Brevi: “Mi aspetto una reazione rabbiosa da parte della squadra”

Vigilia Ancona-Padova, Brevi: “Mi aspetto una reazione rabbiosa da parte della squadra”

Commenta per primo!

La sconfitta di domenica con il Pordenone è da archiviare, il Padova domani pomeriggio scende nuovamente in campo per affrontare al “Del Conero” l’Ancona. In mattinata rifinitura alla “Guizza” e dopo pranzo partenza per la Marche. Out De Risio e Alfageme oltre a Fantacci ancora alle prese con il problema alla spalla. Ecco le parole di mister Oscar Brevi alla vigilia della trasferta di Ancona: “Domani è una gara importante, dobbiamo metterci alle spalle la gara di domenica e mi aspetto la squadra metta in campo quelle cose che con il Pordenone a tratti ci è mancata. Ho rivisto la gara e ho notato dove abbiamo sbagliato ma ora guardiamo avanti perché l’Ancona è una squadra in forma e che viene da risultati positivi come la vittoria contro il Parma e il pareggio fuori casa con la Feralpi. Formazione? Abbiamo recuperato qualche giocatore ma si sono fermati De Risio e Alfageme quindi alcune scelte sono quasi obbligate. Alcuni giocatori non hanno saltato una giornata dall’inizio del campionato, faremo le valutazioni necessarie per mandare in campo 11 giocatori in condizione. Filipe? Sta meglio e sta recuperando, quando arrivi da un infortunio come il suo non è facile recuperare in fretta la condizione. Credo potremo vederlo in campo domani. Domenica credo ci siano mancate un pò di energie dal punto di vista mentale almeno fino alla reazione del finale, ci dispiace aver perso per la prima volta davanti ai nostri tifosi per questo mi aspetto una reazione nervosa e rabbiosa da parte dei ragazzi. Neto? Sta bene e credo domani potremmo vederlo dal primo minuto. Sarà importante ritrovare non solo le energie fisiche ma anche quelle nervose, in partite come quella di domani contano molto e saranno fondamentali per fare una buona gara”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy