Vigilia Mantova-Padova. Pillon: “Vincere per chiudere il discorso salvezza. Sto riflettendo, possibili novità in formazione”

Vigilia Mantova-Padova. Pillon: “Vincere per chiudere il discorso salvezza. Sto riflettendo, possibili novità in formazione”

Commenta per primo!

Il Padova partirà domani mattina alla volta di Mantova dove domani pomeriggio alle ore 15 scenderà in campo allo stadio “Martelli” per affrontare i virgiliani. Ecco le parole di mister Pillon durante la conferenza stampa di questa mattina al termine della rifinitura: “Partita tosta contro una squadra che si gioca molte delle loro possibilità di raggiungere la salvezza. A dieci gare dalla fine e nella situazione di classifica in cui si trovano metteranno in campo il tutto per tutto per far bene contro di noi. Noi non siamo ancora salvi e dunque abbiamo l’obbligo di cercare di chiudere il prima possibile questo discorso e poi eventualmente farci degli altri obiettivi che dalla gara di domani potremo capire. Dobbiamo andare lì e giocarci la gara che prevedo molto agonistica perché in questo periodo del campionato le partite diventano sempre più difficili come è stata ad esempio quella contro il Renate. Abbiamo questa grande possibilità di raggiungere il primo nostro obiettivo che è la salvezza, fuori casa a mio parere abbiamo un modo di giocare per il quale la squadra poteva vincere qualche gara in più che magari fin qui abbiamo pareggiato, potevamo avere qualche punto in più e questo ci lascia un po’ di rammarico. Formazione? Ho qualche dubbio, devo pensare bene tra Mazzocco e Baldassin chi far giocare mentre sugli esterni ho provato qualcosa di nuovo. Dietro sabato ho visto un’ottima prestazione di Fabiano e rientra Diniz, qualsiasi scelta io faccia in difesa tutti mi danno delle ottime garanzie. Ho una notte per pensarci e scegliere la soluzione migliore per la squadra. Riposo per Dionisi e Petrilli? Nell’arco di un campionato ci sta che un giocatore abbia qualche calo sia mentale che fisico e questo fa parte del gioco, l’allenatore deve fare delle scelte e le fa in base a chi magari in quel momento dagli allenamenti sembra più in forma e dà maggiori garanzie. Domani vorrei vedere la squadra giocare più alta, vorrei fossimo più offensivi per cercare di sfruttare al meglio le nostre caratteristiche, chiaramente abbiamo davanti un avversario che vorrà impedircelo e quindi non sempre puoi fare quello che prepari in settimana. Il Mantova io l’ho visto con il Cuneo e mi ha fatto un’ottima impressione giocando un calcio propositivo con giocatori di qualità come Caridi e con Samb che gioca davanti ed è molto forte fisicamente. Chiaramente noi non dobbiamo sbagliare l’approccio, abbiamo visto che se andiamo in campo in punta di piedi è un disastro, mentre andiamo lì gagliardi e aggressivi siamo una squadra difficile da affrontare. Non dobbiamo mai abbassare la guardia ma pressarli ed essere propositivi altrimenti andiamo in difficoltà. Loro saranno tesi per questa gara e noi dovremo essere bravi a trasformare questa situazione a nostro vantaggio. Bucolo è convocato, si è comportato bene e ha dimostrato di aver capito il messaggio, è stato diligente e assieme alla società abbiamo deciso di reintegrarlo quindi è a tutti gli effetti un giocatore a disposizione. Cunico lo lascio tranquillo per questa domenica, si allena con noi da una settimana e anche se lo sta facendo bene non è ancora pronto per scendere in campo. Verrà con noi lo stesso perché è il nostro capitano e vuole stare vicino alla squadra ma non lo porto in panchina perché sarebbe inutile portare un giocatore che non può entrare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy