Vigilia Padova-Seregno, Brevi: “Emozionato per l’esordio all’Euganeo. Altinier? Difficile possa giocare”

Vigilia Padova-Seregno, Brevi: “Emozionato per l’esordio all’Euganeo. Altinier? Difficile possa giocare”

Esordio  stagionale per il Padova che domani affronta il Seregno per il primo turno di Coppa Italia e prima conferenza stampa della vigilia per mister Oscar Brevi che al termine della rifinitura all’Appiani ha parlato con i giornalisti. Ecco le sue parole: “Domani dobbiamo cercare di vincere la gara. Dobbiamo entrare in campo con la gusta mentalità e approcciare bene la partita. Teniamo alla Coppa Italia e vincere ci dà la possibilità di giocare anche più avanti che in questo momento ci fa bene. La squadra ci arriva con i giusti carichi di lavoro, abbiamo lavorato molto ed è normale che non potremo essere brillanti perchè altrimenti significherebbe che abbiamo lavorato troppo poco. Siamo umani e domani saremo un pò emozionati per la prima partita all’Euganeo, è uno stadio importante e la storia del Padova è nota, ci vogliamo fare trovare pronti per dare più soddisfazioni possibili ai nostri tifosi; sono venuti in tanti sia giovedì all’amichevole che con Lazio ad Auronzo e in ritiro, sentiamo la responsabilità di avere una tifoseria molto calorosa e attaccata alla squadra, per cui sarà uno stimolo in più per fare ancora meglio. Altinier? Questa botta gli dà fastidio, se fosse una partita importante magari si potrebbe pensare di rischiarlo ma credo che non sia in condizioni di giocare. Dovremo stare attenti perchè una gara che viene in questo periodo non è mai facile, ci sono giocatori più o meno in forma e i nostri avversari pur arrivando da una categoria inferiore sono una buona squadra e non hanno niente da perdere. Petrilli? Credo davanti possa partire lui, fino a che è qui ad allenarsi con noi io lo considero come un giocatore del Padova a tutti gli effetti. Sono i ragazzi con il loro approccio al lavoro che mi dimostrano la loro disponibilità, oggi Petrilli è un giocatore del Padova e può andare in campo come tutti gli altri, domani si vedrà. Il mercato sappiamo che dura fino al 31 agosto e le chiacchiere fanno parte del gioco, i ragazzi mi hanno mostrato di essere professionisti e finchè sono qui lotteranno per la maglia del Padova”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy