Vigilia Parma-Padova, Brevi: “Prevedo equilibrio, vogliamo dare soddisfazioni ai tifosi che saranno al nostro seguito”

Vigilia Parma-Padova, Brevi: “Prevedo equilibrio, vogliamo dare soddisfazioni ai tifosi che saranno al nostro seguito”

Commenta per primo!

Parma-Padova, la vigilia del big match. Queste le parole da poco rilasciate dal tecnico biancoscudato Oscar Brevi nella consueta conferenza stampa della Guizza, raccolte in tempo reale: “Entrambe le squadre vengono da un buon periodo e sono poco distanti in classifica. Troveremo una formazione di blasone, tra le più quotate per la vittoria finale, ma noi vogliamo interpretare la gara a viso aperto per cercare di ottenere il massimo risultato. Sarà importante sfruttare le nostre caratteristiche e mettere in pratica ciò che abbiamo provato in settimana. Prevedo una partita equilibrata. Il Parma ha grandi individualità in avanti, affronteremo elementi in grado di risolvere partite con una sola giocata, quindi sarà importante fare attenzione nella gestione della palla ed essere pronti ad aggredire l’avversario, qualora in difficoltà. Come sta il Padova? In settimana abbiamo lavorato al completo, sono stati ottimi giorni di preparazione della gara. Poi, certo, De Risio, Filipe e Neto Pereira sono ancora un po’ indietro di condizione rispetto ai compagni, ma questo è normale. Neto dall’inizio? Mah, può essere, magari con una sostituzione in corso d’opera, perché i novanta minuti non li ha ancora nelle gambe. Tandem Alfageme-Neto Pereira? Le loro caratteristiche si possono sposare bene: Neto è bravo a rientrare tra le linee, mentre Alfageme cerca più la profondità. Andare a prendere alto il Parma? Nessuna squadra è in grado di mantenere un pressing ultraoffensivo per novanta minuti; bisognerà anche gestire le energie. I cinquecento tifosi in trasferta? Cercheremo di dare loro le maggiori soddisfazioni. Vedere questo entusiasmo è positivo. Se c’è tanta gente al nostro seguito significa che le cose stanno andando per il verso giusto, e di questo siamo contenti. Così come credo che siano contenti i nostri sostenitori di venire a vedere una partita di prestigio. Un po’ di emozione da parte di qualche giocatore di fronte a un tale pubblico ci sarà sicuramente, ma questo fa parte del mestiere del calciatore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy