Pablo Podio, dal reality tv ai provini col Padova

Pablo Podio, dal reality tv ai provini col Padova

Sembrava una trattativa morta e sepolta ormai da un paio di settimane. E invece ieri pomeriggio, in quel di Camposampiero, prima dell’amichevole contro il Delta Rovigo, è spuntata al momento della lettura delle distinte la sorpresa. Maglia numero 20, capelli lunghi ma espressione per nulla spaesata: ieri è sbarcato a Padova Pablo Podio, centrocampista argentino classe ’89. Era stato inseguito a lungo da Fabrizio De Poli, che l’aveva rincorso fino a quando, un paio di settimane fa, la trattativa sembrava chiusa. Non si sa bene come, e nemmeno bene perché, ma tutto s’è ribaltato: Podio ieri mattina alle 4.30 è sbarcato a Padova (per il momento in prova) con i bagagli e la sua storia da raccontare.

CAMPIONE IN TV. Pablo Podio, infatti, è arrivato in Italia in un modo molto particolare. È stato scelto in Argentina dopo aver vinto un reality show dal nome “Inter te busca”: la società milanese nerazzurra, in poche parole, aveva creato un format televisivo in Sudamerica per cercare nuovi talenti locali. Podio, dopo aver vinto la trasmissione, aveva cominciato ad allenarsi ad Appiano Gentile senza mai, però, convincere a pieno la dirigenza nerazzurra. Quindi l’inizio dei viaggi per l’Europa, e gli ultimi mesi a Bratislava. «Per il momento viene qui in osservazione», la spiegazione di De Poli, «La situazione si è sbloccata due giorni fa, e nell’ultima nottata ha viaggiato per essere qui ad allenarsi. Come si è arrivati a questo sblocco di una trattativa che sembrava morta? Diciamo che qualche distanza s’è limata».

Arrivato e catapultato nel penultimo test amichevole (domani l’ultima prova con l’Abano alle 18, a Casalserugo) prima dell’esordio ufficiale fissato per venerdì prossimo, Podio ha potuto già mettersi in mostra per mezzora ieri, dimostrando intanto un sinistro decisamente “educato”, nel 2-1 con cui il Padova ha battuto il Delta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy