Padova, ad Ascoli passa l’ultimo treno play-off

Padova, ad Ascoli passa l’ultimo treno play-off

Riportiamo da Il Mattino:

Meno tre giorni al match che potrebbe, in un senso o nell’altro, scrivere verso quali lidi farà rotta la nave manovrata da Fulvio Pea. In caso di vittoria ad Ascoli, potrebbe già venire scritta la parola fine sulla rincorsa alla salvezza: «Se vinciamo lì, siamo salvi», aveva detto Manuel Iori nel dopo-Crotone. Il raggiungimento di quota cinquanta punti a quattro gare dal termine della stagione, rappresenterebbe veramente un’ipoteca quasi sicura sulla permanenza in categoria. Di contro, un risultato negativo nelle Marche riaprirebbe ogni ipotesi, facendo ripiombare l’ambiente nello sconforto e catapultando nuovamente il Padova, atteso successivamente agli impegni proibitivi contro Novara e Sassuolo, in situazioni di classifica traballanti. Insomma la situazione del Padova è quella dei «sospesi»: incredibilmente la squadra rischia di poter finire invischiata nei playout, ma contemporaneamente con una serie di risultati utili potrebbe rientrare nel giro grosso, quello che porta ai playoff. Vecchi veleni e nuovi problemi, verrebbe da dire. Perché alla vigilia di Ascoli-Padova (arbitrerà Di Paolo di Avezzano, alla prima stagionale con il Padova), e soprattutto a pochi giorni di distanza dal ritorno alla vittoria, destano una certa curiosità le parole di Franco Colomba. Il quale, pur avendo dichiarato – al momento del suo addio – che avrebbe detto la sua solo a bocce ferme e convocando una conferenza stampa, si è lasciato scappare una battuta ai microfoni del sito Tuttomercatoweb: «Il mio esonero?», ha detto l’ex tecnico, «Fa parte del passato, ma di strano non c’è niente: è tutto abbastanza prevedibile». Dichiarazioni inattese, quelle dell’allenatore toscano. Ma a Padova, così come a Dueville, non sembrano darvi troppa importanza. I problemi principali sono, ancora una volta, quelli legati a un infermeria che non accenna a svuotarsi: ad Ascoli non ci sarà mezza difesa – Legati, Renzetti, Piccioni e Piccinni – , e nemmeno dal centrocampo in su le cose vanno meglio. De Feudis sta intensificando il suo programma di recupero, Babacar ha finalmente ripreso a correre, ma le condizioni di Farias destano un po’ di preoccupazione. Il brasiliano ha subìto una brutta botta al piede sinistro e nemmeno ieri si è allenato, le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno. Cutolo, invece, dovrebbe aver smaltito senza ulteriori problemi la distorsione alla caviglia accusata martedì, e già dall’allenamento di oggi pomeriggio tornerà a disposizione. In molti, infine, hanno bisogno di recuperare le tante energie spese contro Cittadella e Crotone: Bonazzoli, Iori e Rispoli su tutti, cui ieri pomeriggio mister Pea ha concesso semplice lavoro di scarico in piscina, invece della seduta classica su un campo arroventato dai quasi trenta gradi di temperatura.

Qui tifosi. Oltre ai biglietti in vendita a tre euro tramite il circuito Lottomatica, un altro servizio potrebbe convincere gli indecisi a muoversi alla volta di Ascoli: è stato allestito un pullman gratuito per i tifosi, in partenza dall’Euganeo alle 13 di lunedì. Iscrizioni via mail all’indirizzo info@padovasport.tv.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy