Padova-Bari, le pagelle

Padova-Bari, le pagelle

Commenta per primo!

Pelizzoli 6: La prima parata arriva al 19′ della ripresa. Poi qualche uscita, sempre con puntualità. Passa comunque una serata piuttosto tranquilla.

Legati 6,5: Dal Canto affida ancora all’ex Milan l’out destro, Elia risponde con un’altra prestazione convincente dopo Cittadella. Molto bene in fase difensiva, la sorpresa sta nella precisione dei cross.

Schiavi 6: C’è da dire che Marotta non è questa sera un cliente particolarmente scomodo. Così si contano sulle dita gli interventi del centrale pugliese.

Trevisan 6,5: Bello lo stacco di testa in occasione del gol, ancora una volta sugli sviluppi di un angolo. Rischia l’autorete nella ripresa.

Renzetti 6: Qualche svarione sulla sua fascia che lascia campo libero a De Paula, fortuna che il brasiliano non è proprio in giornata. Più convincente in fase offensiva.

Cuffa 5,5: Fatica a trovare spazi, contro avversari bravi a chiudersi. Scintille con l’ex compagno De Paula a seguito di un contatto di gioco. Decisamente un’altra partita rispetto a quella quasi perfetta del derby.

(28′ st Osuji) 6: Dà sostanza al centrocampo rilevando uno spento Cuffa e correndo anche per Marcolini e Milanetto, visibilmente stanchi nella seconda parte della ripresa. 

Milanetto 6,5: Pennella un assist perfetto dalla bandierina del corner per la testa di Trevisan. Il Padova scopre un altro specialista degli angoli, dopo Marcolini. Prova a far centro con i suoi bolidi dalla distanza e su calcio di punizione, ci va molto vicino.

Marcolini 6,5: Un’altra ottima prova per il rosso centrocampista che si dimostra imprescindibile per il gioco di Dal Canto. Non è lui stavolta a metterci la pezza dal (solito) gol su piazzato, ma in mezzo al campo svetta tra tutti.

Cacia 5,5: Non convince nel ruolo di esterno, ma forse ha bisogno solo di abituarsi. Il pubblico lo incoraggia all’uscita dal campo con un caloroso applauso. Ad majora…

(19′ st Lazarevic) 6,5: Crea scompiglio non appena entra in campo, con la sua velocità e la sua tecnica prova a scardinare la robusta retroguardia ospite.

Ruopolo 6: La solita battaglia dentro l’area, ma lo abbiamo visto spesso arretrare per recuperare qualche pallone “aereo”. Non ha avuto vita facile con il Donati barese piazzato davanti alla difesa, quasi a fare il quinto difensore.

Drame 6,5: Funambolo palla al piede, forse a volte troppo innamorato della sfera. Ma per tutta la partita è una spina nel fianco nella difesa del Bari. E poche volte i pugliesi riescono a disinnescarlo…

(35′ st Cutolo) sv.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy