Padova – Belluno 3-0, buone indicazioni per Calori

Padova – Belluno 3-0, buone indicazioni per Calori

Padova primo tempo. Agliardi, Crespo, Renzetti, Cesar, Trevisan, Ronaldo, Italiano, Cuffa, El Shaarawy, Vantaggiato, Mbakogu.

Padova secondo tempo. Agliardi (st 16′ Menegon), Maniero, Renzetti, Legati, Faisca, Bovo (st 18′ Simoes), Vicente, Jidayi, Rabito, Filippini, Diakite.

Belluno: Falcone, Lazzaretti, Lazzarini, Armenise, Pavan, Brustolon, Radrezza, Miniati, Battaglia, Mele. Mosca. All. Tormen.

Arbitro Vaccher di Pordenone (Mantoan di Adria – Pasquale di San Donà)

Marcatori: pt 5′ Vantaggiato, 20′ Mbakogu, st 33′ Diakite.

Finisce 3-0 l’ultima amichevole biancoscudata del ritiro 2010/2011. Nel primo tempo Padova in Vantaggio con una punizione da 25 metri di Vantaggiato. Parabola arcuata che passa sopra la barriera e finisce ad un palmo dal secondo palo. L’attaccante brindisino si fa vedere anche attorno alla mezzora con una bella combinazione con El Sharawy che lo lancia solo davanti al portiere. Tocco ravvicinato di Vantaggiato, ma Falcone è bravo a deviare la palla sulla traversa.

Il raddoppio dei biancoscudati arriva al 20′ ed è opera di Jerry Mbakogu, attaccante classe 1992, che insacca con un tap in da poco più di un metro dopo un batti e ribatti prolungato in area bellunese. Nel finale di tempo sono molte le occasioni per il Padova che spinge di più sulle fasce con Renzetti e Crespo ma trova sulla sua strada un ottimo Falcone.

Nella ripresa mister Calori cambia quasi tutti i giocatori, pur mantenendo il 4-3-1-2. Davanti si fa spesso vedere Filippini, abile a ripartire in contropiede con Diakite a fargli da spalla. Ed è proprio Diakite al 33′ che firma il 3-0 con un tocco sottomisura dopo una bella torre di Jidayi su cross di Renzetti.

“E’ stata un buon test – ha dichiarato mister Calori – giocato con una buona intensità. La squadra ha lavorato bene in questo periodo, con voglia di fare e disponibilità ad applicarsi. La sostituzione di Bovo? Si era sentito indurire un muscolo dell’interno coscia, non era il caso di rischiarlo a questo punto della stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy