Padova-Belluno, polemica sul training: la società  gialloblu non gradisce i metodi di Parlato

Padova-Belluno, polemica sul training: la società  gialloblu non gradisce i metodi di Parlato

di Redazione PadovaSport.TV

Rifinitura di ieri, stadio Appiani: sui paletti dello slalom, il preparatore atletico Alan Marin attacca, come di consueto, le immagini di alcuni avversari e le loro dichiarazioni degli ultimi giorni: «A Padova per vincere», dice per esempio il tecnico dei bellunesi Vecchiato. Ai giocatori biancoscudati viene chiesto di buttarli a terra, quasi come fosse un training psicologico. Un allenamento certamente singolare. E appena le le foto fanno il giro del web, da Belluno arrivano le prime telefonate: «Siamo società amiche, perché ci fate questo?», chiedono polemicamente i dirigenti gialloblù. Il club biancoscudato non replica. Anche perché l’intento non è quello di lavorare sull’aggressività della squadra, bensì sulla concentrazione. Comunque sia i bellunesi non l’hanno presa bene. La carica dei cinquemila. Sarà vestito a festa, questo pomeriggio, lo stadio Euganeo: sugli spalti sono attesi numeri importanti, perché ieri sera la prevendita si era fermata a quota 950 biglietti staccati, che unitamente ai 3.511 abbonati stagionali porta a quasi 4.500 le presenze già sicure sugli spalti. Ma se il boom è atteso per oggi, prima della gara, quando si uniranno ai paganti anche i circa 200 tifosi bellunesi in arrivo, la quota spettatori potrebbe anche abbattere il muro delle cinquemila presenze. L’Aicb saluterà l’ingresso delle squadre in campo con una coreografia, per la quale richiede la collaborazione di tutti i tifosi della Tribuna Est

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy