Padova-Clodiense, le pagelle. Ilari “in riserva”, muscoli ma poche idee a centrocampo

Padova-Clodiense, le pagelle. Ilari “in riserva”, muscoli ma poche idee a centrocampo

Commenta per primo!

Petkovic 5,5: Alcune incertezze di troppo fanno scivolare la sua prova sotto la suffcienza. Il gol è una bella botta di… bravura da parte di Mazzetto.

Dionisi 5,5: I tifosi lo applaudono quando finalmente riesce a farsi riconoscere con una delle sue galoppate sulla fascia. Uno spunto che però rimane piuttosto isolato nell’arco dei 90 minuti.

Sentinelli 6: Prova piuttosto attenta da parte del centrale romano, che, al pari del suo “vicino” si rende protagonista della solita partita senza sbavature.

Niccolini 6: Vedi Sentinelli, il gol oltretutto è frutto di una felice intuizione da fuori area.

Degrassi 6: Leggermente bloccato lì sulla sinistra, anche se è sempre puntuale nel chiudere gli spazi. Meglio quindi da difensore puro, dovrebbe osare un po’ di più però, altrimenti il suo apporto è piuttosto riduttivo.

Nichele 6,5: Mediano frangiflutti davanti alla difesa, ma anche pronto agli inserimenti, come nell’occasione del gol quando spazza in rete un pallone respinto malamente dal portiere chioggiotto. Salterà per squalifica la trasferta a Sacile.

Mazzocco 6,5: Il consueto contributo fatto di corsa e palloni recuperati. Giocatore sempre imprescindibile.

Ilari 5: Gli manca convinzione, per il dribbling e per il passaggio giusto. Sottotono, ma ci può stare dopo un avvio di campionato brillante.

Cunico 6: Partita senza troppi acuti per il numero dieci, che rimedia purtroppo il giallo decisivo: niente Sacilese, come Nichele.

(Aperi sv): Pochi scampoli di gara per il siciliano.

Busetto 5: Il giovane biancoscudato viene proposto da esterno alto e risulta meno convincente rispetto le ultime sue uscite, anche per l’attenta partita giocata (e preparata) in fase difensiva dal Chioggia.

(Segato 5,5): Gioca per un tempo, senza brillare particolarmente.

Ferretti 6: Una trentina di minuti circa, qualche pallone giocabile e poi l’infortunio. Vista l’importanza del giocatore per l’attacco, c’è da incrociare le dita. E l’età non gioca certo a suo favore.

(Pittarello 6): Tocca a lui con l’argentino out: il giovane attaccante mostra la conseuta verve. Non gli si può certe chiedere la luna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy