Padova-Fontanafredda, Amirante dal primo minuto. Riposo precauzionale per Ferretti, partirà  dalla panchina

Padova-Fontanafredda, Amirante dal primo minuto. Riposo precauzionale per Ferretti, partirà  dalla panchina

Commenta per primo!

Il Padova si prepara ad accogliere il Fontanafredda con le certezze della classifica, ma con il nuovo forfait di Ferretti. Tra due giorni torna all’Euganeo, ma per la seconda domenica di fila la squadra dovrà fare a meno del suo attaccante argentino. Già privo di Emil Zubin, che aveva guidato i biancoscudati per diverse gare prima di fermarsi per un problema muscolare, Carmine Parlato dovrà fare ancora a meno del Rulo, che dopo aver saltato alcune sedute di allenamento la scorsa settimana (ed essere finito in panchina a Rovereto col Mezzocorona) negli ultimi giorni si è dovuto fermare di nuovo. Nulla di preoccupante, sia chiaro: alla base delle sedute differenziate degli ultimi tre giorni – compresa l’amichevole di ieri a Ponte di Brenta alla quale non ha preso parte – c’è una seduta di trattamento che l’argentino ha effettuato pochi giorni fa nella zona dell’infortunio di alcuni mesi or sono, quando un brutto strappo lo aveva costretto a rimanere lontano dai campi per un paio di mesi. Un trattamento grazie al quale dovrebbe migliorare la cicatrice muscolare che è andata a rinsaldare la zona infortunata, ma che ha contestualmente richiesto 48 ore di riposo. Ferretti sta bene, ieri avrebbe voluto giocare l’amichevole col San Marco, ma non ha potuto scendere in campo proprio per questo motivo. E dopo tre giorni di allenamenti differenziati, è altamente probabile che Parlato domenica decida ancora una volta di tenerlo in panchina: a guidare l’assalto dei biancoscudati al Fontanafredda ci sarà ancora quindi Salvatore Amirante, che per la prima volta dal suo arrivo a Padova disputerà due partite di fila da titolare. Quanto a Zubin, invece, sembra utopistico pensare che possa tornare in tempo per la sfida dell’Euganeo: rientrato dalla clinica di Empoli dove ha sostenuto terapie specifiche, la punta slovena potrebbe puntare al rientro domenica prossima in casa del Belluno. Diverso il discorso per ciò che riguarda Sebastiano Aperi. L’attaccante siciliano tre giorni fa si è procurato, negli ultimi istanti dell’allenamento alla Guizza, un’elongazione al muscolo gracile degli adduttori della gamba sinistra: un danno di poco conto, ma molto fastidioso. Oggi Aperi continuerà a seguire le terapie del caso, e domani farà un tentativo sul campo all’Appiani: se la risposta muscolare sarà soddisfacente, potrebbe essere in grado di andare in panchina domenica, viceversa dovrà alzare bandiera bianca. Ancora una volta, quindi, è l’attacco il reparto nel quale Parlato deve fare i conti con le assenze: al momento i disponibili sono Amirante, Cunico, Ilari, Petrilli. Ci sarebbero poi Pittarello e Denè, ma visto lo spazio che questi ultimi riescono a trovare anche solo in amichevole, viene difficile ipotizzare che il tecnico li getti nella mischia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy