Padova-Grosseto, le pagelle

Padova-Grosseto, le pagelle

Commenta per primo!

Agliardi 6,5:  E’ chiamato poche volte in causa, quando lo fa è sempre puntuale. Ipnotizza l’ex compagno Soncin, negandogli la gioia del gol su rigore. Unico neo: nel finale regala un calcio d’angolo evitabilissimo al Grosseto.

Crespo 7:  Siamo certi che presto nascerà un suo fans club anche a Padova (dopo quello spagnolo, tutto femminile). Perfetto il suggerimento d’esterno a Vantaggiato in occasione della rete che sblocca la partita. E non era al 100% della condizione…

Trevisan 6: Fino all’episodio del rigore, causato da un suo fallo su Consonni, il biondo centrale disputa una gara senza sbavature. L’errore finale pesa meno in quanto la partita era già ampiamente chiusa.

Cesar 6,5:  “Non passa lo straniero”, recitava una canzone dal sapore patriottico. In questo caso lo straniero è lui ma la sostanza non cambia: dalle sue parti è sempre più difficile sfondare. 

Renzetti 6,5: Spinge con la consueta verve. Spesso il 4-3-3 di Moriero gli apre autostrade, potrebbe fare ancora più male ma si accontenta. In ogni caso prova più che sufficiente.

Cuffa 6: Lavoro oscuro e palloni recuperati in quantità.

Italiano 6: Torna dall’infortunio e cerca di dare il suo contributo, è ancora un po’ appannato. Calori lo sostituisce nella ripresa con il suo erede Vicente.

Bovo 6,5: Un pizzico si sostanza in più a centrocampo rispetto a Cuffa, in qualche occasione si traveste da assist.man.

Di Gennaro 7,5: Terzo centro in campionato per l’attaccante di scuola Milan, spesso l’impressione è che il pallone sia incollato ai suoi piedi (è devastante quando dribbla nello stretto).

Vantaggiato 7: Sfrutta alla perfezione l’assist di Crespo per il primo gol. Scatta, tira e si muove con grande agilità: c’è poco da fare, quando è in giornata non lo ferma nessuno

Succi 7,5: Il salto di qualità lo si deve al suo impiego là davanti. Anche quando non segna (raramente) è indispensabile. Fa salire la squadra, gioca di sponda, conclude con grande rapidità e si muove eleganza. Il “Cigno” è tornato.

Vicente, Rabito, Jidayi sv

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy