Padova-Grosseto, responsabilità  oggettiva per la società  biancoscudata. Rivedi le immagini della gara

Padova-Grosseto, responsabilità  oggettiva per la società  biancoscudata. Rivedi le immagini della gara

C’è Padova-Grosseto, a sorpresa, tra le partite coinvolte nell’inchiesta. E Vincenzo Italiano, stando ai deferimenti (e alle relative motivazioni) stilati dal procuratore federale Stefano Palazzi, avrebbe tentato di modificare il risultato della gara. Questo è quanto si legge nel documento ufficiale a proposito del deferimento di Italiano: ITALIANO Vincenzo, all’epoca dei fatti calciatore tesserato per il PADOVA CALCIO S.P.A., per violazione dell’art. 7, commi 1, 2 e 5, del Codice di Giustizia Sportiva per avere, in occasione della gara PADOVA – GROSSETO del 23/03/2010, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta, con le modalità specificate nella parte motiva del presente provvedimento e nella relazione allegata agli atti del procedimento, al fine di favorire la vittoria della propria squadra. Per la stessa partita è contestata la responsabilità oggettiva al Padova: la società PADOVA CALCIO S.P.A., per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. 7, comma 4, e dell’art. 4, comma e 2, C.G.S in ordine all’addebito contestato al proprio tesserato ITALIANO VINCENZO;

Qui sotto riportiamo la sintesi di quella gara (il Padova vinse con un gol di Di Nardo), dove Italiano, oltretutto s’infortunò nel primo tempo insieme a Pinilla. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy