PADOVA, SERATA CAMPALE

PADOVA, SERATA CAMPALE

L’atmosfera comincia a farsi bollente, le dirette concorrenti con i loro risultati hanno spinto il Padova sull’orlo del precipizio e a 270 minuti dal termine del campionato i biancoscudati non possono più fallire. Padova-Ascoli, questa sera, ci dirà molte cose. Capiremo se i biancoscudati sono ancora vivi e se gli undici che scenderanno in campo scelti da Sabatini hanno preso finalmente coscienza della necessità di vincere a tutti a costi. I tre punti, oggi come domenica prossima, sono di vitale importanza per rimanere aggrappati fino all’ultimo alla speranza di giocare lo spareggio, evitando di precipitare direttamente in Lega Pro. La squadra non ha più alcuna scusante: stampa, presidente e tifosi si sono uniti per sostenere Di Nardo e compagni. Contano solo i tre punti, adesso. Tutta la piazza si aspetta stasera una grande risposta dai giocatori, esattamente come l’anno scorso, quando Sabatini dopo le polemiche riuscì a cementare il gruppo rendendolo invincibile per più di un mese. Dall’altra parte della barricata questa sera c’è una squadra senza stimoli, con un allenatore amico del Padova, che ha fatto di tutto in settimana per tendere una mano alla sua ex società (con l’addio annunciato in conferenza stampa). Facile puntare sull’1 fisso, ma noi non ci fidiamo. Il Padova deve ancora dimostrare di voler rimanere in serie B, questa sera non può più rimandare. E allora diciamo che questa è una serata campale, nel senso più antico del termine. Vogliamo un Padova che combatta sul campo come fosse in battaglia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy