Parla anche Cestaro: “Le urla dal microfono? Faccio il tifoso ma non sono più padrone di casa”

Parla anche Cestaro: “Le urla dal microfono? Faccio il tifoso ma non sono più padrone di casa”

Ha gioito ed esultato con il presidente Penocchio per tutti i 90 minuti (con un lungo abbraccio al fischio finale), poi negli ultimi minuti della gara è stato addirittura osannato da qualche tifoso (con il coro “C’è solo un presidente”): Marcello Cestaro è tornato a fare show, ma questa volta in veste di tifoso: “Sì, non sono più padrone di casa qui – spiega ai nostri microfoni – l’eccitazione è tale che quando vedo queste cose… divento un tifoso. Il mio incitamento dalla cabina spaker? Nessuna coincidenza con la vittoria, il risultato è arrivato, adesso bisogna crederci e andare avanti”. Poi glissa su altre domande: “Nostalgia? Oddio…. I tifosi mi invocano? Come sempre, remember…”. 

Guarda il video:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy