Pedullà : al Padova manca competenza

Pedullà : al Padova manca competenza

Commenta per primo!

Dal blog del giornalista Alfredo Pedullà:

Il Padova va giudicato e al limite criticato. Ma senza trascendere e senza arrivare all’inciviltà, come avvenuto (purtroppo) in qualche caso. Abbiamo aspettato qualche mese per capire il progetto di Penocchio: saranno limiti nostri, si è presentato con idee, è una brava persona, ma la confusione regna sovrana. Stupisce la gestione recente: ci risulta che una delegazione della squadra avesse avuto da ridire sui metodo di Lino Mutti, scelto personalmente dal direttore sportivo Marco Valentini. Può anche darsi che avessero torto loro, ma ha pochi precedenti una situazione del genere. Mutti è rimasto (fino a ieri, da poche ore è arrivato Serena) in compagnia dei dissidenti, chiarezza zero. Sorvoliamo sul mercato, anzi no: un miscuglio di improvvisazione, salviamo il colpo Kelic, il resto è da museo degli orrori. Serviva un attaccante vero, con tutto il rispetto per Rocchi, sono state aggiunte figurine che nulla aggiungono e che molto tolgono. Abbiamo criticato Cestaro per le scelte scellerate in Prima Divisione, milioni e milioni scaraventati dalla finestra senza centrare i playoff prima di una svolta costata carissima. Ma qui le premesse sono peggiori: avevano dato la colpa a Marcolin, forse dovrebbero imparare a sintonizzarsi su una parola. Soltanto una: competenza. Ma non si acquista al supermercato, neanche nel raffinato negozio sotto casa…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy