Ritiro, spedizione a Pieve. Bonetto: “Ci sono buone strutture e la possibilità  di ospitare il pubblico padovano durante le amichevoli”

Ritiro, spedizione a Pieve. Bonetto: “Ci sono buone strutture e la possibilità  di ospitare il pubblico padovano durante le amichevoli”

Ritiro, c’è l’ok. Ieri mattina una delegazione biancoscudata formata da Bergamin e Bonetto, insieme al direttore sportivo Fabrizio de Poli, a mister Parlato e al team manager Pontin, si è recata in visita a Pieve di Cadore: è giunto l’ok definitivo, sia da parte della società che delle istituzioni bellunesi, per lo svolgimento del ritiro estivo proprio nel paese cadorino: “Possiamo dire ufficialmente che il ritiro sarà svolto qui a Pieve di Cadore, e le date sono confermate, dal 18 luglio al 2 agosto”, fanno sapere dalla società. «Abbiamo unito l’utile al dilettevole – spiega invece Roberto Bonetto al Gazzettino – Le strutture per il ritiro sono buone: l’albergo è in linea con le esigenze della squadra e del nostro budget, il campo e gli spogliatoi sono belli e nelle vicinanze c’è anche un percorso vita. L’allenatore ha trovato tutto adeguato per lavorare al meglio». Tra l’altro al campo c’è anche la possibilità di ospitare il popolo biancoscudato, che salirà numeroso nella località bellunese in occasione delle amichevoli. «È un posto bello e c’è lo spazio per organizzare delle feste per i tifosi in occasione delle prime uscite della squadra. Dal punto di vista logistico è agevole, dato che in un’ora e mezza i tifosi possono raggiungere Pieve di Cadore».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy