Sabatini: “Vi racconto di Raimondi e Mbakogu”

Sabatini: “Vi racconto di Raimondi e Mbakogu”

Commenta per primo!

Carlo Sabatini, primo in classifica in Prima Divisione con il suo Frosinone, intervistato da Il Mattino, ha commentato l’esplosione dei due giovani Raimondi e Mbakogu, prossimi avversari del Padova: “Raimondi l’ho allenato nella Beretti e fatto esordire a 18 anni, in un Padova-Pergocrema di C. All’epoca Mbakogu ne aveva 16 ma lo portavo spesso con la prima squadra. Il debutto in campionato l’ha fatto con Calori, con me ha giocato in Coppa Italia di C. Raimondi andava solo aspettato, sono sempre stato convinto che le sue qualità sarebbero emerse, come sta succedendo. È un attaccante brevilineo e imprevedibile, che fa di dribbling, rapidità e tiro le doti migliori. Appena maggiorenne era troppo acerbo per imporsi in serie C, ora lo vedo più maturo. Deve irrobustirsi, anche se pure dal punto di vista muscolare mi sembra cresciuto. Mbakogu è una punta dalle grandissime doti atletiche. Quando lo allenavo costruiva tantissimo ma concretizzava poco. Ora è diventato anche più incisivo sotto porta. Sta giocando come esterno di un tridente, ruolo nel quale può esprimere al meglio sfruttando la sua grande progressione. In estate ho affrontato la Juve Stabia in amichevole. Raimondi non c’era, ho visto solo Mbakogu, notando come sia migliorato tatticamente. È ancora presto per dire dove possono arrivare, hanno 21 e 19 anni. Dura fare previsioni, hanno tutto per imporsi in B, poi con la definitiva maturazione si potrà capire se possano ambire ai massimi palcoscenici. Di sicuro, il nigeriano, ha un fisico da serie A”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy