Sacilese-Padova, Parlato pensa al tridente

Sacilese-Padova, Parlato pensa al tridente

Commenta per primo!

La sua assenza che, per l’importanza che ricopre in campo e in spogliatoio, è forse paragonabile solo a quella di Ferretti. A due giorni dalla sfida con la Sacilese, Parlato deve far fronte al forfait obbligato di Marco Cunico, squalificato per un turno dopo aver trascinato il Padova in tutte e dodici le precedenti partite, sempre da titolare. Fino ad ora, erano stati solo tre i giocatori impiegati sempre dal primo minuto: il portiere Petkovic, il terzino Degrassi, e appunto Cunico. E non faremo un torto a nessuno se scrivessimo che dei tre, l’assenza di Cunico è quella più pesante. Senza il suo capitano, Parlato medita il cambio di modulo. E la contemporanea indisponibilità di Matteo Nichele, anch’egli squalificato, non fa che accentuare i dubbi dell’allenatore. Tre punte. Contro la Sacilese, domenica pomeriggio, parlato potrebbe ritornare a utilizzare il 4-3-3, modulo sperimentato a Trento contro il Dro: in una situazione altrettanto problematica, fu proprio Cunico a ricoprire il ruolo di “falso nove”, riuscendo peraltro a realizzare una doppietta. Tra due giorni, invece, la formazione titolare si presenterà ben diversa. L’unico reparto che dovrebbe mantenere la sua intelaiatura quasi originaria è la difesa davanti a Lazar Petkovic: Degrassi a sinistra, Busetto a destra, con Niccolini e Sentinelli (entrambi diffidati) in posizione centrale. A centrocampo e in attacco, invece, è pronta la rivoluzione. Spazio alle tre punte: Marco Ilari sulla destra, Sebastiano Aperi sulla sinistra, e un ariete centrale. Ruolo per il quale rimane l’altro dubbio amletico: Gustavo Ferretti, come previsto, ieri pomeriggio ha svolto semplice lavoro di scarico con il preparatore atletico a bordo campo, e secondo le previsioni dello staff medico solo oggi, nel corso della seduta che la squadra sosterrà questa mattina alla Guizza, dovrebbe provare a rientrare in gruppo. Se l’attaccante argentino non dovesse farcela, le alternative sono Pittarello o il recuperato Cristian Tiboni, provato ieri pomeriggio da Parlato nell’undici-base. A centrocampo, infine, con Segato in posizione centrale e Mazzocco sul centro-sinistra, il ballottaggio per la terza maglia vede Dionisi leggermente avvantaggiato sul padovano Bedin, provato ieri pomeriggio ma difficilmente in vantaggio su uno degli uomini-chiave dell’allenatore.

Ultimi test. I dubbi dell’allenatore saranno sciolti solo domani mattina, quando la squadra sosterrà il consueto allenamento di rifinitura, il giorno prima del match di Sacile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy