Sala stampa Mezzocorona-Padova, Parlato: “I sette punti di vantaggio sono un buon bottino, ottima prestazione”. Bergamin: “Oggi passo in avanti verso la promozione”

Sala stampa Mezzocorona-Padova, Parlato: “I sette punti di vantaggio sono un buon bottino, ottima prestazione”. Bergamin: “Oggi passo in avanti verso la promozione”

Commenta per primo!

Queste le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti di Mezzocorona-Padova nel postpartita:

Parlato: “L’importante oggi erano i tre punti, come al solito. Tanto meglio se sono arrivati mettendo in pratica gli schemi provati in settimana. L’esclusione di Ferretti? E’ la ruota che gira. Il fatto che oggi fosse in panchina non intacca la stima che ho nei suoi confronti. E sono certo che quanto prima la ruota girerà anche a suo favore. Aperi? Le sue statistiche sono emblematiche. Quando entra segna. E’ un ragazzo che lavora sodo in settimana e fa parte di un gruppo straordinario. Ed è bello vedere come i ragazzi scendano in campo per divertirsi. I sette punti di vantaggio? E’ un buon bottino, ma il campionato è ancora lungo. Il gol subìto? Ben vengano i tre punti prendendo gol. Comunque stiamo lavorando per rimediare, ma è importante anche guardare ai gol fatti. La rete subita non deve infatti oscurare la prestazione dei ragazzi. Bortot? Con questo modulo occorre costante spinta sulle fasce. Lui e Salvadori sono dei buoni cavalli da questo punto di vista. A chi dedico questa vittoria? A De Poli, con cui mi confronto ogni settimana”.

Bergamin: “Questi sette punti ci devono conferire tranquillità in vista delle prossime partite. E’ un passo in avanti, ma il traguardo non è ancora raggiunto. La partita di oggi? Tutti i nostri giocatori sanno di essere all’altezza della situazione ed ho molto apprezzato anche il loro atteggiamento: ormai non si prendono più neanche cartellini gialli. Ed i subentrati scendono sempre in campo con animo positivo dando il loro contributo alla causa. Ringrazio anche voi giornalisti, che finora ci state dando una mano”.

Aperi: “Il mio segreto? Rimanere concentrato e sfruttare le occasioni che mi vengono concesse. Il mio gol di oggi però è frutto di Amirante, che ha fatto una grande giocata. Quando vengo chiamato in causa ci metto l’anima. Io titolare? Beh, ovvio che preferirei partire dall’inizio… A Padova mi trovo benissimo, è una città stupenda. L’obiettivo è quello di vincere il campionato, perché questi tifosi non meritano la Serie D”. 

Petrilli: “Questo campo mi porta bene, spero di giocarci anche in futuro! Peccato però non sia ancora arrivato il gol in casa, sotto la Fattori. Spero di riuscire a correre lì sotto, prima o poi. A chi dedico il gol? Alla mia famiglia, specialmente a mia sorella che a luglio si sposa. Oggi siamo stati squadra fin dall’inizio, e non era facile dato il ritardo con cui è iniziata la partita. I sette punti di vantaggio? Non dobbiamo rilassarci, se no si rischia di fare brutte figure”.

Amirante: “Oggi è andata benissimo, abbiamo chiuso il primo tempo sul 3-0 ed abbiamo gestito il vantaggio nella ripresa. La Lega Pro? Noi diamo sempre il cento per cento, anche in allenamento. Per cui guardiamo solamente a noi stessi. La mia media? Non potrebbe essere migliore, sono veramente felice, ma l’importante è che la squadra abbia portato a casa i tre punti. Sono contento che il mister mi abbia dato questa opportunità. Una dedica? Alla mia famiglia ed alla mia ragazza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy