Sala stampa Padova-Carpi. Parlano solo Cuffa e Rocchi. E Colombi litiga con i giornalisti padovani

Sala stampa Padova-Carpi. Parlano solo Cuffa e Rocchi. E Colombi litiga con i giornalisti padovani

Commenta per primo!

Di seguito le dichiarazioni dalla sala stampa dell’Euganeo, al termine di Padova-Carpi:

Vecchi (all. Carpi): Il rigore sbagliato ha inciso ma la mia squadra aveva impresso comunque un buon ritmo alla partita. Dal 25′ in poi il predominio mi è sembrato nostro. Cerchiamo di gestire ogni situazione, oggi è andata bene. Sugli episodi forse siamo stati fortunati ma la vittoria è stata meritata. I rigori? L’arbitro era più vicino di me ma nel primo Pesoli mi sembrava in netto vantaggio. I tifosi del Padova? Sicuramente hanno determinato un ulteriore scoramento. Abbiamo fatto un mercato importante, ma anche lo Spezia. Giocatori buoni ci sono anche a Padova ma non è facile giocare per loro. Ci sono cinque o sei corazzate più attrezzate di noi, da noi in su è tutto buono ma ci sono molte piazze importanti: Palermo Siena Avellino Brescia e via dicendo. Poi sognare non costa niente. Lollo ha potenzialità enormi e se si dà una svegliata può arrivare in serie A.

Incredibile sceneggiata di Colombi che si rifiuta di rilasciare dichiarazioni ai giornalisti padovani (“Mi avete massacrato” ha detto). Ne nasce un diverbio con alcuni cronisti, poi l’ex biancoscudato viene allontanato dalla sala stampa.

Cuffa: C’è solo da chiedere scusa, le parole ora non servono. Dobbiamo lavorare e farlo meglio di come l’abbiamo fatto finora. Vorrei dire tante cose, ma in questo momento dobbiamo essere uniti per uscire da questa situazione. Tante cose che sono state scritte non sono vere, nessuno qui rema contro.

Rocchi: Il rigore ci ha tagliato le gambe, resta il fatto che tutti noi dobbiamo farci un esame di coscienza perché possiamo e dobbiamo fare di più. I tifosi non meritano queste prestazioni. Solo con il lavoro e la voglia possiamo uscirne, tempo ancora ce n’è anche se ogni partita che passa siamo sempre più in difficoltà. Nessuno rema contro, io non l’ho mai fatto nella mia carriera. Situazioni difficili? A Roma ne ho vissute tante. Se ci aspettiamo un cambio di panchina? Non credo. La società ha fatto il mercato secondo quanto chiesto dall’allenatore, noi giocatori dobbiamo andare avanti dando il massimo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy