SALA STAMPA: PAROLA AI BIANCOSCUDATI

SALA STAMPA: PAROLA AI BIANCOSCUDATI

Arriva col sorriso ma sanguinante sul petto Totò Di Nardo. Niente paura, la Pulce sta bene, solo un graffio. “Sono i segni di guerra! Mi hanno trattenuto in area per il collo e mi sono trovato questo graffione sullo sterno, ma non è nulla di che. Che dite, magari c’era rigore?” scherza l’attaccante napoletano. Da 2-0 a 2-2, una grande prova di carattere, finalmente. “C’è stata una bella reazione, non era affatto facile rimontare due gol, ma alla fine abbiamo anche provato a vincere. Siamo stati bravi a metterli in difficoltà. Certo che se fossimo riusciti a vincere ora saremmo in una posizione ben migliore in classifica.” Terzo gol in quattro partite, Totò è tornato? “Speriamo! Sono stato bravo ad anticipare il difensore e fortunato a trovare la rete, questo gol è per tutti i tifosi. Ora godiamoci le feste e da lunedì di nuovo sotto”. Felice come una pasqua Bonaventura non trattiene la soddisfazione per la prima da titolare, giocata per altro positivamente. Soddisfazione limitata comunque da una gara in rimonta che avrebbe potuto concludersi con una vittoria. “è stata una buona gara, anche se siamo stati un po’ penalizzati. Su Rosetti non dico nulla, è un arbitro internazionale. Mi sento solo di dire che è stata una partita combattuta fino al 90′ e che il pareggio alla fine è stato giusto”. Sulla stessa linea anche Giovannini: “Partita decisa dagli episodi, ma un pareggio in rimonta è importante e per il morale vale come una vittoria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy