Sala stampa, Pea: “Raimondi non è attaccante di scorta”. Foscarini: “Sant’Antonio ha protetto il Padova”

Sala stampa, Pea: “Raimondi non è attaccante di scorta”. Foscarini: “Sant’Antonio ha protetto il Padova”

Commenta per primo!

In aggiornamento le dichiarazioni dalla sala stampa:

Carron (vicepresidente Calcio Padova): Il pareggio forse era il risultato più equo. Il Cittadella ha fatto molto bene, complimenti a Giannetti, poi c’è stato questo episodio che ha risolto la partita. Ogni tanto qualche episodio favorevole anche a noi… Cestaro? Ha scelto il momento migliore per lanciare il suo urlo. Bel riscatto dopo la sconfitta di Varese. Raimondi? Ora deve segnare anche nelle partite normali…”

Cordaz (portiere As Cittadella): Meritavamo di più, abbiamo concesso troppe palle stupide. L’arbitro ci ha messo del suo, noi del nostro…. Noi eravamo venuti qui per fare la partita e invece ce ne torniamo senza punti. Non abbiamo mai preso del tutto in mano la partita.

Andrea Gabrielli (presidente Cittadella): “Dispiace perdere un derby così, dispiace sopratutto per i ragazzi. Abbiamo fatto bene, la colpa della squadra se devo trovarne una è quella di essersi accotentati del pareggio. Si poteva anche meritatamente segnare e passare in vantaggio, e lì non so come sarebe finita… Dispiace. Derby deciso dagli episodi, vedi il gol di Raimondi assolutamente imparabile. Se Giannetti segna andiamo sul 2-2…. Da come si erano messe le cose già sul finire del primo tempo potevamo portarci sul pareggio, poi anche gli episodi… Questo gol di Raimondi ha dato una svolta all’incontro e spezzato l’equilibrio. Usciamo comunque a testa alta da questo incontro, abbiamo dimostrato di potercela giocare, pertanto ripartiamo da qui”.

Pea (allenatore Calcio Padova): Vorrei dire che grande merito va ai dirigenti che mi fanno sempre sentire la loro vicinanza. Mi ritengo fortunato. Le scelte che ho fatto? Mi piace giocare a volte senza punti di riferimento, magari senza prima punta. Cutolo? Ho preferito tenere in campo Farias che può fare più ruoli, e inserire un attaccante che potesse lavorare più con il fisico contro i loro due centrali. Raimondi? Scelto in base agli allenamenti, non é un attaccante di scorta. 

Raimondi (attaccante Padova): Sono molto contento e emozionato a parlare dopo questa doppietta. Pensare che con le maglie delle giovanili ho sempre fatto doppiette al Cittadella. Il primo gol? Ho calciato senza pensarci ed è andata bene. Ho visto lo spazio, quando ho visto che è entrata mi sono chiesto come ho fatto. Rabbia perché gioco poco? Dentro quel mio gol c’è tutto.

Cestaro (presidente Padova): Terzo derby vinto? Va così… Raimondi? Adesso deve giocare, é un giovane che merita. La partita sembrava ormai avviarsi verso il pareggio e invece…. vedersi al nono posto ieri e al sesto oggi è bello. Il mercato? Abbiamo bisogno di rinforzare centrocampo e attacco, ma servono giocatori di qualità”.

Foscarini (allenatore Cittadella): Ci sta a perdere, bisogna rimanere concentrati fino alla fine. Se analizziamo il risultato finale è pesantissimo per la prestazione che abbiamo fatto. Dopo il pareggio avevamo gestito bene certe fasi, pensavo anche che si potesse passare in vantaggio. Sant’Antonio è proprio padovano…. Ho visto molti episodi a favore del Padova. I gol di Raimondi? Va apprezzato il gesto tecnico. Nel primo tempo ho visto due rigori per noi non dati. Uno su Giannetti in particolare. L’assenza di Granoche? Non me l’aspettavo, forse abbiamo subito un po’all’inizio ma poi abbiamo saputo prendere le misure.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy