Secco, da addetto stampa a direttore sportivo

Secco, da addetto stampa a direttore sportivo

“Ma che santi ha in paradiso quello”? Se lo chiedevano i tifosi della Juventus dopo aver appreso nel 2006 della nomina di Alessio Secco a direttore sportivo della Juventus. Curriculum: ex addetto stampa bianconero. Il santo in paradiso secondo i maligni sarebbe Sergio Secco, suo padre, ex dirigente juventino e braccio destro di Boniperti. Alessio Secco, prossimo dirigente del Padova (ancora da capire esattamente in che ruolo), per 4 anni ha coperto la carica di direttore sportivo della Juventus nell’immediato post-Calciopoli. Tra i suoi colpi di mercato, da ricordare Amauri, acquistato dal Palermo. Lascia la Juve nel 2010 (dopo 15 anni di militanza in svariati ruoli, tra cui appunto addetto stampa e team manager). Dopo una pausa di due anni approda al Modena, società con la quale in queste ora sta trattando la rescissione del contratto (scadenza 2014). Chi lo conosce bene gli attribuisce un carattere fumantino e grande determinazione.  

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy