Squalifica Euganeo, Bergamin: “Il ricorso? Vogliamo tutelare i nostri abbonati”

Squalifica Euganeo, Bergamin: “Il ricorso? Vogliamo tutelare i nostri abbonati”

Commenta per primo!

«Diciamo che tra il sottoscritto, Roberto Bonetto e l’avvocato della società abbiamo pensato che, se c’è un minimo di possibilità di poter vedere ribaltata la sentenza, è giusto farlo» sono le parole del presidente de Padova Giuseppe Bergamin, rilasciate al Mattino, in merito alla decisione di presentare ricorso contro la squalifica dell’Euganeo. «Da parte nostra crediamo sia una dimostrazione che stiamo provando a fare tutto quello che possiamo, perlomeno per tutelare i nostri tanti abbonati. Oggettivamente le possibilità di vincere temo siano poche, ma tentar non nuoce». Immediate le reazioni della tifoseria, che ha appreso la notizia con grande soddisfazione, apprezzando il tentativo e le parole espresse dal club. La decisione di presentare ricorso ha in realtà anche un ulteriore significato: non sarà infatti semplice ottenere dalla Lega Dilettanti la deroga per la trasmissione in diretta del match contro i trevigiani: le normative permettono la trasmissione delle sole gare esterne, e uno strappo alla regola non sarà facile da ottenere. «Al momento non ci sono novità», l’ammissione in tal senso del patron. «Ci stiamo muovendo per presentare la richiesta a Roma, bisogna seguire un iter non semplice e diciamo che la strada è in salita. La decisione, in ogni caso, dovrebbe arrivare in tempi non brevi, indicativamente almeno a metà della prossima settimana»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy