Tamai-Padova, le pagelle: Ferretti una garanzia. Dionisi e Segato, che giocatori! Cunico in ombra

Tamai-Padova, le pagelle: Ferretti una garanzia. Dionisi e Segato, che giocatori! Cunico in ombra

Commenta per primo!

Petkovic 5.5: Colto di sorpresa (come, del resto, gli altri membri della retroguardia) dalla fulminea e precisa conclusione di Furlan in occasione della prima rete del Tamai, sul raddoppio delle furie rosse non è invece esente da colpe apparendo un po’ troppo lento in fase di tuffo. Le palle alte che si aggirano nell’area biancoscudata però sono tutte sue.

Dionisi 7: Un treno. Pendolino instancabile sulla fascia di destra, dopo un primo tempo lievemente sottotono rispetto ai suoi standard, nella ripresa si rivela (anche grazie al cambio di modulo) dolorosissima spina nel fianco della squadra avversaria e confeziona a Ferretti l’assist del gol del 3 a 2.

Niccolini 6: Dopo un primo tempo in sofferenza, cresce nella ripresa riuscendo ad arginare, in coppia con il suo compagno di reparto Sentinelli, gli assalti dei padroni di casa, specialmente nei minuti finali.

Sentinelli 7: Al comando della retroguardia anche alla luce delle sue trentacinque primavere, nel primo tempo va in difficoltà al pari dei suoi compagni di reparto, cercando comunque di imbastire il gioco verticalizzando in direzione degli attaccanti. In apertura di ripresa trova di testa il gol del 2 a 2 e risulta pressoché insuperabile.

Degrassi 5: Prima prestazione insufficiente della stagione da parte del terzino scuola Juve. In affanno durante i primi quarantacinque minuti, gli avanti friulani hanno facile gioco a sfondare dalle sue parti. Da rivedere anche in fase di spinta offensiva: la fascia di sinistra oggi non ha proprio funzionato.

Mazzocco 5.5: Il giovane centrocampista di proprietà del Parma durante il primo tempo non riesce a fare filtro davanti alla difesa, ma nella ripresa cresce via via col passare dei minuti.

Segato 7: Prestazione di qualità e di quantità da parte dell’ex centrocampista del Delta Porto Tolle. Presente su ogni pallone vacante a centrocampo lungo tutto l’arco dei 90′, fa spesso e volentieri sfoggio della sua ottima tecnica. Giocatore completo ed insostituibile.

Ilari 6.5: La sua vivacità viene oggi messa a dura prova da un campo stretto e da una difesa solida. Alterna buone giocate ad altre imprecise e, in un paio di casi, egoistiche. Si fa trovare nel posto giusto al momento giusto in occasione della prima rete biancoscudata, quando trasforma in oro da pochi passi un ottimo servizio di Ferretti.

(dall’82’, Thomassen) s.v.

Cunico 5: Giornata no per il capitano. E non solo per il rigore fallito (il secondo in campionato). La fatidica lampadina oggi non si è mai accesa. Giusta la sostituzione. Si rifarà sicuramente.

(dal 66′, Nichele 6): Ventiquattro minuti sono pochi per incidere in maniera decisiva sulla gara. Si posiziona in mezzo al campo contribuendo con i polmoni a cementare il centrocampo biancoscudato per mantenere il vantaggio.

Busetto 5: Mister Parlato lo schiera nuovamente sulla linea dei trequartisti, ma, a differenza di quanto visto sino ad oggi, la sua prestazione non risulta per nulla brillante. Sarà per colpa dei problemi fisici che lo hanno tormentato questa settimana? Speriamo di sì.

(dal 46′ Pittarello 6): Si vede che l’ex San Paolo ci mette cuore e polmoni, ma non riesce mai a trovare il pertugio giusto per sgusciare tra le maglie della difesa di casa. Sarà per un’altra volta…

Ferretti 7.5: Sempre decisivo. Oltre a trovare ancora una volta la via della rete (sesto gol in quattro partite per lui), El Rulo si rivela anche prezioso assist man in occasione dei gol di Ilari e Sentinelli. Speriamo che la squadra non si trovi mai a dover fare i conti con una sua prolungata assenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy