Torino, Zavagno: “Senza black-out potevamo rimontare la gara”

Torino, Zavagno: “Senza black-out potevamo rimontare la gara”

Commenta per primo!

Ecco tutte le dichirazioni di Luciano German Zavagno, che a Padova ha giocato al posto dello squalificato Parisi. La conferenza stampa si è da poco conclusa:

Zavagno, cosa pensa di questa situazione?

“Posso parlare solo come giocatore, della sospensione tra Toro e Padova non posso dire nulla, il secondo tempo è stato sospeso diverse volte”.

L’arbitro non ha dato un tempo per ripristinare l’illuminazione?

“Possiamo parlare due ore, dice Zavagno, quando l’arbitro ha fischiato io ero ancora in campo”.

Ferri dice: “Noi non possiamo sapere cosa deciderà la Lega di serie B”

“Dovete chiamare l’avvocato del Torino, tutti noi giocatori siamo carichi per giocare qualsiasi partita, domattina forse avremo qualche novità. Sulla squalifica di Parisi vedremo cosa ci diranno, sabato sarà una partita difficile contro il Pescara, noi dobbiamo pensare a noi stessi indipendentemente dall’avversario. I primi venti minuti abbiamo giocato male, nel secondo tempo c’è stato il Torino che abbiamo sempre visto, se non capitava il black out potevamo rimontare la gara. La squadra fisicamente sta bene, abbiamo sbagliato l’approccio alla gara quando il Padova ha avuto due occasioni per segnare. C’era la rabbia per non poter stare in campo per rimettere in piedi la gara, abbiamo avuto tre occasioni per segnare, da dentro il campo avevo la sensazione che potevamo anche vincere. Ho parlato con Trevisan perchè ho giocato con lui a Pisa, anche loro erano disorientati in campo per le continue sospensioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy