Varese-Padova, Gautieri: “Domani capiremo chi siamo”

Varese-Padova, Gautieri: “Domani capiremo chi siamo”

Conferenza stampa per mister Gautieri, alla vigilia di Varese-Padova. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei lombardi, raccotle da varesesport.com:

“Il Padova è grande squadra che è stata costruita per qualcosa di diverso – il commento di Gautieri – Nella gara d’andata il Varese ha disputato un gran primo tempo e c’è voglia di rivalsa visto il finale. Il Padova è una squadra viva e importante nonostante la posizione in classifica. Verrà qua per fare bottino pieno e noi dobbiamo giocare la partita perfetta dal punti di vista tecnico, tattico e sotto l’aspetto della cattiveria. Dobbiamo cercare soprattutto di non commettere errori”.

I dubbi in formazione sono numerosi e riguardano il centrocampo. In porta rientrerà Bressan, in difesa l’ex Trevisan giocherà al centro, accanto a Rea, con Grillo che dovrebbe partire a sinistra, e Fiamozzi e Laverone che si giocano il posto a destra. In attacco partirà del primo minuto Oduamadi, a sinistra, con Pavoletti al centro e Di Roberto a destra. E il centrocampo? Tutto ruota attorno al play. Zecchin non è stato convocato perché ha ancora i postumi dell’intervento (oggi si è allenato a parte), dunque in mezzo giocherà uno tra Damonte e Blasi. E’ probabile che la soluzione ricada sul primo e che Blasi giochi a destra, al posto dello squalificato Corti, in cui sono stati provati anche Falcone e Barberis. A sinistra si giocano il posto Tremolada e Calil.

“Ho scelto di non convocare Zecchin – spiega il mister – per farlo recuperare bene visto che non è ancora al top. Il play deve dare equilibrio nelle due fasi, in base a chi gioca in quel ruolo cambiano anche gli altri interpreti. Il dubbio è lì e dovrò trovare anche un sostituto di Corti che in quel ruolo ha fatto molto bene”. Gautieri non dà altri indizi: “Tutti i 22 convocati potrebbero far parte della gara”. Per lui si tratta di una partita chiave: “Capiremo domani le potenzialità della squadra. Voglio una partita di grande attenzione. La squadra sta crescendo, ma dobbiamo fare il salto di qualità”.

Sugli altri acciaccati aggiunge: “Grillo si è allenato regolarmene ed è a disposizione e il discorso vale anche per Oduamadi. Le botte fanno crescere – scherza Gautieri – e a Odu gli fanno bene se vuole arrivare al Mondiale. Trevisan? E’ un ragazzo che si è inserito subito nel gruppo, si fa volere bene dai compagni. Era capitano del Padova, a sinistra della difesa ha sempre dato il massimo con ottime prestazioni. Per me è stata una bella sorpresa. Ogni tanto faccio parlare i ragazzi e ho fatto parlare anche lui che conosce bene gli avversari”.

La piazza si augura che finisca l’astinenza dal gol di Pavoletti… “Ho sentito dire e letto che gli arrivano pochi palloni per via del modulo, ma l’ho allenato a Lanciano con lo stesso sistema di gioco e lui ha fatto la differenza in zona realizzativa. Un attaccante deve pensare di giocare non per se stesso, ma per la squadra; a Terni gli sono capitate due occasioni da gol. L’importante è arrivarci. Lo conosco, ci parlo spesso. È normale che un attaccante viva per il gol, ma la sua partita più bella da quando sono arrivato l’ha fatta a Pescara in cui non ha segnato”.

Capitolo terreno di gioco: “E’ quasi a posto – dice Gautieri -. Stanno facendo il massimo per metterci in condizioni di avere un campo decente, non è ancora al top, ma rispetto ad Avellino è meglio”. Sui tifosi, che lo hanno spesso contestato, aggiunge: “Ho molto rispetto per il tifoso in generale, abbiamo bisogno del loro aiuto, ma siamo noi a doverli trascinare. Nelle ultime cinque partite ne abbiamo persa solo una e qua sembra che non si fa mai nulla di buono..”.

Sul fronte Padova, oltre agli squalificati La Camera e Carini, sono indisponibili anche Jelenic, Kelic, Alimici el’ex Osuji.

Il Varese stamattina si è allenato al “Franco Ossola” e visti i successivi impegni lavorerà anche domenica. Dopo Padova andrà a Trapani, giocando venerdì 21 alle 19, poi martedì 25 giocherà il turno infrasettimanale con l’Empoli.

22 CONVOCATI

Portieri: Bressan, Bastianoni.

Difensori: Fiamozzi, Rea, Trevisan, Laverone, Spendlhofer, Ricci, Grillo.

Centrocampisti: Damonte, Blasi, Calil, Cristiano, Falcone, Tremolada, Barberis.

Attaccanti: Neto Pereira, Bjelanovic, Pavoletti, Di Roberto, Forte, Odumadi.

NON CONVOCATI

Squalificati: Ely, Corti.

Indisponibili: Zecchin.

Non convocati: Milan, Momenté.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy