“Non siamo americani, nè cinesi, ma abbiamo il biancoscudo nel cuore”. Il discorso di Bonetto è già virale

“Non siamo americani, nè cinesi, ma abbiamo il biancoscudo nel cuore”. Roberto Bonetto prende il microfono, rubando per un attimo la scena al nuovo allenatore Oscar Brevi. L’intento è chiaro: l’amministratore delegato del Calcio Padova vuole ribadire l’unità di vedute con il socio e presidente Bepi Bergamin e la volontà di costruire un Padova ambizioso che, magari non spenderà le cifre del Venezia (il riferimento a Tacopina è chiaro), ma che lotterà con orgoglio per conquistare le prime posizioni. Il Bonetto’s speech è diventato virale nel giro di poche ore sul web. L’AD vuole sgombrare i dubbi a proposito di un paventato disimpegno (“Non stiamo sbaraccando” ha detto) dell’attuale dirigenza. 10 giugno 2016, l’area tecnica del Padova è completa e Bonetto convinto: budget tra i più importanti della categoria (5 milioni circa, pare) e obiettivo quarto posto. Ottime premesse, ora non resta che dar fiducia a questo nuovo Padova. Ascolta il video

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy