Bernardinello Petrarca, a sorpresa le gare casalinghe di novembre si spostano a Este

di Redazione PadovaSport.TV

A sorpresa il Bernardinello Petrarca non giocherà a Padova le gare casalinghe del mese di novembre. I bianconeri torneranno a giocare ad Este, presso il PalaEste, già teatro lo scorso anno di una gara del Petrarca (quella con il Signor Prestito CMB in diretta RAI).

Anche questa volta ci sono state delle criticità con la società di gestione dell’impianto. Si tratta di una situazione che sta davvero sfibrando la società bianconera, in una contrapposizione che ha davvero dell’incredibile.

“Ancora una volta la società di gestione della palestra Gozzano – ha affermato il Presidente del Petrarca Paolo Morlino – si mette di traverso. Dopo averci confermato la disponibilità dell’impianto per le gare, a sorpresa, qualche giorno fa ci è stato detto che non avremmo potuto procedere all’esposizione pubblicitaria. Non capisco davvero il loro atteggiamento, basti pensare che in questo momento il Bernardinello Petrarca è l’unico frequentatore dell’impianto. Avevo anche già in mano il contratto con Italtelo per i ledwall bordocampo, ma a questo punto cosa dovrei fare?”.

Una motivazione piuttosto dura da digerire.

“Beh, è abbastanza evidente – prosegue Morlino – che l’esposizione pubblicitaria è un tema centrale nello sport, e lo è a maggior ragione in un momento come quello che stiamo vivendo. E’ di palmare evidenza che quella proposta non è una condizione per noi accettabile, ma quello che fa più arrabbiare è il modo di agire. Nessuna comunicazione scritta, una semplice telefonata. Insomma, già il momento è quello che è per lo sport, se poi i gestori degli impianti sportivi si mettono anche di traverso allora diventa davvero durissima”.

E l’Amministrazione Comunale come ha risposto?

“Ho sentito questa mattina l’Assessore Bonavina e gli ho comunicato la decisione di andare a giocare ad Este per un mese (le gare del 7 novembre con la Todis Lido di Ostia, del 12 novembre con il Colormax, del 17 novembre con il Signor Prestito Matera e del 28 novembre con il Meta Catania). Oltre che per le gare ci muoveremo ad Este anche per gli allenamenti. Mi auguro che in questo mese ci siano le condizioni per  ragionare con il gestore della Gozzano. Intanto, però, noi non possiamo aspettare: sabato giochiamo e giovedì prossimo abbiamo una diretta Rai. Non possiamo stare qui e ripeterci le stesse cose ogni anno”.

E dire che la palestra Gozzano ha subito non pochi interventi per renderla idonea per il calcio a 5 di Serie A.

“L’Amministrazione ci ha messo non poche risorse per realizzare la nuova tribuna, e non dimentico che tutto questo è stato reso possibile dagli interventi dello Studio Bonsembiante e della Barzon & Dainese che hanno realizzato tutti i lavori necessari. Per non dire che la pratica dei Vigili del Fuoco l’abbiamo seguita noi. Insomma, avere fatto in modo che questi interventi venissero realizzati e poi venirsi a trovare in questa situazione è davvero demoralizzante”.

Ad Este c’è stata una grande disponibilità per il Bernardinello Petrarca.

“In effetti devo ringraziare l’Assessore allo Sport Sergio Gobbo, il personale dell’Ufficio Sport e la società di gestione, la Star Tennis Tavolo per l’ottima accoglienza e la grande disponibilità nell’accoglierci. Sono certo che daremo lustro alla Città di Este, anche perché tutte le gare sono interessate da diretta oppure differita televisiva. Faremo il massimo per onorare queste partite. L’accoglienza che ci riserva l’ambiente di Este merita davvero tutto il nostro massimo impegno”.

Questa decisione di andare ad Este potrebbe preludere a qualche novità per la prossima stagione?

“Non voglio rispondere a questa domanda, il nostro obiettivo è quello di tornare a Padova. Ci allontaniamo con evidente rammarico. Lo facciamo perché è giusto dare agli sponsor quello che meritano, ovvero un’esposizione pubblicitaria adeguata e professionale. Usciamo temporaneamente dalla città, con la sola consolazione di non penalizzare il nostro pubblico di sostenitori che, ai sensi delle vigente normativa, non potrà seguirci dal vivo. Anche per questo abbiamo raggiunto un bell’accordo con Canale Italia per le repliche su Serenissima TV”.

Il tema dell’esposizione pubblicitaria era già stato oggetto di discussione con la Divisione Calcio a 5 qualche settimana fa in occasione dell’Opening Day.

“Certamente, ma poi è stato risolto brillantemente anche grazie alla disponibilità del vice presidente vicario della Divisione, l’avvocato Gabriele Di Gianvito che, da ex storico presidente della Brillante Roma, ben conosce le problematiche della quotidianità di un club di calcio a 5 di Serie A. E’ una situazione che si è risolta subito perché tra persone intelligenti non è difficile trovare una quadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy