Il Syn-Bios inciampa sul Came: derby ai trevigiani

di Redazione PadovaSport.TV

SYN-BIOS PETRARCA PADOVA – CAME DOSSON 2-3 (1-1 pt)

PETRARCA: Bastini, Disarò, Piazza, Benelle, Alba (K),Paganini, Fornari, Joselito, Rafinha, Vitale, Parrel, Mello, Morassi, Alves. All. Giampaolo

CAME: Pietrangelo, Belsito (K), Azzoni, Dener, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Vieira, Bertoni, Feverati, Grippi, Schiochet, Espindola. All. Rocha

MARCATORI: 8’16” e 38’57 Fornari (P), 14’58, 29’30 e 37’23 Vieira (C)

AMMONITI: Joselito (P), Alba (P)

ARBITRI: Galante di Ancona e Lamanuzzi di Molfetta  CRONO: Beggio di Padova

ESTE – Il Syn Bios Petrarca Padova cede nel finale 2-3 nell’accesissimo derby contro la Came Dosson di mister Rocha. Inizio di gara molto equilibrato, con la compagine di casa a provare di scardinare la difesa di Belsito e compagni. Al 5’ Mello sfiora il vantaggio tirando sul corpo di Grippi, poi un preciso destro di Belsito scalda le mani al portiere patavino Bastini: il vantaggio degli uomini di Giampaolo arriva all’8’ con Fornari, che scarica un missile dalla distanza infilando la porta di Pietrangelo. La Came fatica a trovare spazi in fase offensiva e il Syn-Bios prova ad allungare con le sortite offensive di Rafinha e Alba: Parrel sfiora la seconda marcatura al 14’ e il Petrarca continua a premere sull’acceleratore. Un minuto dopo ecco il pareggio degli ospiti con una bella girata di Vieira, poi Dener impegna ancora Bastini al 17’ e si arriva così al finale di primo tempo in assoluta parità con una grande occasione per gli ospiti fallita da Schiochet. L’avvio di ripresa è sempre nei binari dell’ equilibrio, al 25’ Rafinha scheggia il palo dopo una uscita a vuoto di Pietrangelo e rispondono gli ospiti con una conclusione di Dener in contropiede di poco fuori. Al 29’ Vieira si libera bene e batte Bastini in uscita (1-2), la Came continua a premere sull’acceleratore e va vicina alla terza marcatura con veloci contropiedi. I trevigiani commettono il quinto fallo con otto minuti sul cronometro e il Petrarca prova a premere per raggiungere il pareggio. Al 34’ Rafinha per ben due volte va vicinissimo al gol, poi mister Rocha prova una carta a sorpresa per ‘addormentare’ la partita con Ugherani come portiere di movimento. Giampaolo risponde subito dopo con capitan Alba come quinto di movimento e Fornari colpisce il palo in girata al 37’: su un angolo di Grippi arriva la tripletta personale di Vieira che segna indisturbato a centro area. I padroni di casa ci provano in tutti i modi a rimettere in piedi la partita e Fornari sigla il 2-3 ad un minuto dalla fine: nel concitato finale hanno però la meglio gli ospiti che conquistano i tre punti espugnando il Paleste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy