Il 2019 dell’Italian Coffee Petrarca, Morlino: “Questa città merita la massima serie”

Il 2019 dell’Italian Coffee Petrarca, Morlino: “Questa città merita la massima serie”

di Redazione PadovaSport.TV

Si chiude il 2019 anche per l’Italian Coffee Petrarca che ha vissuto un’annata straordinaria con la Promozione in Serie A, la terza di fila dopo la vittoria di C1 e B. La conquista della massima categoria si è concretizzata a Sestu, in Sardegna, il 18 aprile, con la vittoria per 3-2 (reti di Dudu Costa, 2, e Jorge Alba).
“È stata una cavalcata pazzesca – afferma il presidente Morlino – se mi guardo indietro ancora non ci credo. Abbiamo vinto 3 campionati di fila, in C1 e in B siamo stati i migliori in assoluto, vincendo anche la Coppa Italia. In A2 abbiamo vinto in un girone in cui c’erano squadre molto competitive con un budget superiore al nostro”.

Avete riportato la Città di Padova in Serie A nel calcio a 5
“La Città merita la categoria, sia per la storicità del Petrarca Calcio a Cinque, che quest’anno ha festeggiato i 30 anni, sia per il gran numero di praticanti. Mi piace ricordare che dietro alla Prima Squadra del Petrarca ci sono 75 ragazzi nel Settore Giovanile Agonistico e 1.000 bambini nella Scuola Calcio”. Questi risultati vi hanno portato in Serie A, dove il cammino è sicuramente più accidentato: “Sicuramente la Serie A è un’altra cosa, sia come organizzazione che come impegno finanziario. È davvero durissima. Però è una categoria che ti gratifica con il fatto di andare a giocare sempre in palazzetti gremiti e con il seguito
della televisione. Sapevamo che sarebbe stata dura, per fare di meglio avremmo dovuto fare di più dal punto di vista del budget , non
ci siamo riusciti e siamo qui a soffrire”.

L’obiettivo è quello della permanenza nella categoria…
“Si, chiaramente l’obiettivo è la salvezza, non sarà facile arrivarci. Ad oggi saremmo salvi senza dover affrontare i play-out, dobbiamo lavorare per raggiungere questo obiettivo alla fine dell’annata. Forse nell’organico abbiamo qualche carenza, stiamo valutando con il Mister come muoverci, ma la difficoltà è che ormai il nostro budget per il mercato è stato eroso dai movimenti precedenti. Probabilmente abbiamo sbagliato qualche valutazione quest’estate nella scelta di qualche giocatore, come testimoniato dai numerosi cambi operati a dicembre. Se avremo la possibilità di fare qualcosa di più, il nostro obiettivo sarà quello di mettere più esperienza in questa squadra che ogni sabato mostra grande compattezza. Sono convinto che con un giocatore di livello ed esperienza in più potremmo  affrontare al meglio i momenti più delicati delle partite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy