Calcio a 5

Avanti a forza sette! Il Syn-Bios Petrarca vince ancora

Avanti a forza sette! Il Syn-Bios Petrarca vince ancora

Vittoria allo scadere contro l'L84 Torino, la squadra di Giampaolo con 21 punti in classifica

Redazione PadovaSport.TV

SYN-BIOS PETRARCA-L84 3-2 (1-0 p.t.)

SYN-BIOS PETRARCA: Fiuza, V. Mello, Rafinha, Jefferson, Parrel, Bastini, Grossi, F. De Luca, Don, F. Mello, Marchese, Fetic, Kakà, Juchno, Guga, Alves. All. Giampaolo

L84: Pedro Henrique, Tuli, Lucas, Josiko, Cabeça, Podda, Iovino, Cerbone, Dragone, Turello, Alan, Tambani, Miani, Luberto. All. De Lima

MARCATORI: 8' p.t. Guga (P), 11' s.t. Jefferson (P), 15’ 19” s.t. Tambani (L), 17’ 28” s.t. Miani (L), 19’ 59” s.t. V.Mello (P)

AMMONITI: Cabeça (L84), Jefferson (P), Tuli (L84), Kakà (P)

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Andrea Saggese (Rovereto) CRONO: Carmine Genoni (Busto Arsizio)

PADOVA – Alla palestra Gozzano di Padova va in scena il settimo atto del campionato di serie A calcio a 5, l’imbattuta capolista Syn-Bios Petrarca ospita l’L84, formazione piemontese guidata da mister Rodrigo De Lima che naviga a ben 11 lunghezze di distanza dai patavini.Il primo tempo è caratterizzato dagli interventi provvidenziali degli estremi difensori, Fiuza e Siqueira rispondono in più occasioni alle giocate offensive dei rispettivi avversari.

 Un momento della gara

Ad aprire le marcature è Gustavo De Araujo Guga, il numero 20 petrarchino, che coglie impreparata per la prima volta la difesa dell’L84 e buca il portiere grazie ad una conclusione precisa, il copione della sfida non cambia perché le forze in campo per gran parte della prima frazione si equivalgono. Il raddoppio veneto arriva, a metà del secondo tempo, grazie ad un recupero in fase offensiva di Parrel, ai danni di Miani, che serve con un assist preciso la corrente Jefferson in grado di depositare ancora una volta la sfera alle spalle di Siqueira.

L’espulsione di Tuli per i piemontesi non viene sfruttata dal Syn-Bios Petrarca che non trova la rete del possibile KO ma viene recuperato dal tocco sottomisura di Tambani e dalla conclusione di Miani che approfitta del primo ed unico intervento errato di Fiuza in tutto il match.

Dal vantaggio del Petrarca al pareggio dell’L-84 in 120 secondi di gioco, anche grazie alla scelta di De Lima di schierare Podda come portiere di movimento per recuperare un risultato complicato per gli ospiti.

L’epilogo, come già accaduto in precedenza sul campo di gioco padovano, arriva proprio sulla sirena, quando il tabellone recita 19 minuti e 59 secondi di gioco, a spuntarla sono ancora una volta i padroni di casa proprio come contro la Feldi Eboli, la trama offensiva del Syn-Bios Petrarca viene capitalizzata al meglio dal capitano Victor Mello che da distanza ravvicinata con l’aiuto del palo infrange i sogni di gloria dell’L84.

7 match e 7 vittorie per gli uomini di mister Giampaolo e vetta solitaria consolidata, l’L84 esce sconfitto ma per Cabeça e compagni resta senza dubbio una prestazione importante contro la prima della classe.

tutte le notizie di