Padova Sport
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie D

Campodarsego, Oneto: “Alla fine siamo arrivati lì in alto, e adesso non poniamo limiti”

Campodarsego, Oneto: “Alla fine siamo arrivati lì in alto, e adesso non poniamo limiti” - immagine 1

Il terzino biancorosso ha avuto anche esperienza di serie C, è diventato subito un giocatore importante per Masitto. E in carriera, una partita gli è rimasta nel cuore...

Redazione PadovaSport.TV

Luca Oneto, terzino del Campodarsego, ha parlato del campionato dei biancorossi e della sua carriera:

Siamo arrivati in alto, ma pensiamo partita dopo partita, contro l'Este non è stata una partita bella dal punto di vista tecnico, anche per via del campo non in perfette condizioni. Nonostante la mia espulsione, giusta secondo me, siamo stati bravi a mantenere il vantaggio contro una squadra fastidiosa per il modo di giocare. Campodarsego? È un ambiente accogliente, che dà tutto ai calciatori, noi cerchiamo di fare il meglio per ripagare quanto fa il presidente. Il mister (Masitto, ndr) è tosto, i nostro allenamenti sembrano da professionisti, poi la domenica in campo cerchiamo di riproporre quel ritmo. In carriera ho giocato con compagni forti, ne cito uno su tutti: al Südtirol ho giocato con Gyasi, faceva la sotto punta, veloce, tecnico che usa bene il fisico. Ora è nello Spezia. Se devo pensare a un allenatore che mi ha dato molto in carriera, dico Zanetti che ho avuto al Südtirol. Nel primo campionato siamo arrivati secondi, perdendo i playoff in semifinale con il Cosenza. Una partita rimasta nel cuore? Il sedicesimo di coppa Torino-Südtirol, ho giocato titolare, all'Olimpico di Torino, esperienza unica

 

tutte le notizie di