“Lasciateci giocare”, il flash mob dell’Agna Academy contro la chiusura del settore giovanile

di Redazione PadovaSport.TV

L’ultimo Dpcm ha nuovamente sospeso le attività dei settori giovanili, una decisione che aveva convinto qualche giorno fa il presidente dell’Asd Agna Academy (che conta oltre cento tesserati dai 5 ai 15 anni e una trentina di volontari), Carlo Vedovetto, a rassegnare le proprie dimissioni: “Chiudere significa lasciare a casa o per le strade migliaia di ragazzi, non ha più senso andare avanti così”, le sue parole. E così ieri sera al campo sportivo è andato in scena un flash mob di protesta, con i giovani calciatori e i dirigenti schierati sul campo con numerosi cartelli in mano, da “Lasciateci giocare” a “Praticare uno sport è un mio diritto” e numerosi altri messaggi di questo tenore. “Ho sentito molti colleghi in questi giorni – spiega Vedovetto – siamo tutti infuriati per questo provvedimento che blocca i tornei provinciali ma non quelli regionali. Perché questa disparità di trattamento? Il virus circola solo in determinate categorie? I ragazzi hanno il diritto di giocare e allenarsi, possono praticare lo sport, in tutta sicurezza. Ce lo chiedono anche i genitori”. Accanto a Vedovetto anche il sindaco di Agna, Gianluca Piva: “Esprimo solidarietà e sto dalla parte dei nostri giovani atleti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy