Serie C, come si riparte? Ecco tre scenari possibili nel dettaglio

Ma come può ripartire la serie C dopo la lunga pausa per l’emergenza Covid 19? Sono tre attualmente gli scenari plausibili. Vediamoli nel dettaglio:

Il primo è uno scenario “porte aperte”, nel quale si prevede la conclusione della stagione in corso e la disputa dei play off/play out a porte aperte.

C’è poi uno scenario “porte chiuse”, per il quale si ipotizza la conclusione della stagione in corso con partite a porte chiuse.

Palestra a casa? Compra gli attrezzi su Amazon!

Il terzo scenario, chiamato “stop campionato”, prevede il termine anticipato del campionato in corso e la ripresa delle partite, a porte chiuse, per i primi due mesi della prossima stagione.

Sembra da scartare al momento l’ipotesi di una serie C con play-off monchi o parziali, per non cambiare il regolamento in corso di stagione. Non tutti i club sarebbero favorevoli. L’impatto potenziale, per la stagione corrente e per la prossima, va da un minimo di circa 20 milioni di euro ad un massimo di circa 84 milioni. Si stima un impatto economico fino a circa il 30% di contrazione sul fatturato medio annuo delle squadre, un impegno da parte del sistema della serie C non sostenibile con una concreta possibilità di default dei club già in forti difficoltà di bilancio prima della emergenza del coronavirus. La stima dell’impatto è stata calcolata sulla base del verificarsi di tre differenti scenari, a seconda del protrarsi della pandemia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy