Trapani, Evacuo: “Una vergogna mondiale”. E il club potrebbe non presentarsi in Coppa

Ghirelli: “Aspettiamo verifiche di Procura e Figc”

Trapani Calcio v US Salernitana - Serie B

Quella del Trapani è «Una vergogna mondiale», parole testuali dell’attaccante Felice Evacuo durante l’alterco che ha avuto con il patron Gianluca Pellino nei giorni scorsi. Sicuramente è stata una delle pagine più nere della storia del Trapani calcio. Un’altra figuraccia si profila in previsione della partita di Coppa Italia di domani sera (ore 21, clicca qui per il programma completo del secondo turno) in programma al Rigamonti contro il Brescia. Il Trapani vi parteciperebbe con una squadra infoltita di giovani e con qualche allenamento appena sulle gambe (anche ieri niente seduta). Ancora non tesserati i giocatori preannunciati da Pellino che, ieri, non ha rilasciato dichiarazioni. Attese per oggi, invece, notizie sul tesseramento di un nuovo medico sociale e sul noleggio di un charter per la trasferta di Brescia. Le prime ripercussioni di Trapani-Casertana previste oggi: gara vinta per 3-0 alla Casertana a tavolino ed un punto di penalizzazione al Trapani.

Ripercussioni

Come riferisce la Gazzetta edizione Sicilia, Conseguenze più drastiche invece potrebbero scaturire dalle risultanze dell’indagine della Procura federale, domenica al Provinciale. Particolare attenzione è stata rivolta alla osservanza dei protocolli sanitari anti Covid-19 le cui violazioni comportano sanzioni che vanno dalla ammenda alla esclusione dal campionato con assegnazione ad un torneo inferiore. Sul piano operativo le difficoltà di Pellino, che giorni fa ha rilevato l’intero club, sono innumerevoli e per alcuni aspetti insuperabili in quanto deve prima attendere l’esito della verifica che in ambito federale verrà fatta sul passaggio di proprietà: «Per quanto riguarda il futuro del Trapani – ha detto il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli – aspettiamo la Procura e le verifiche della Figc che dovrà attestare l’onorabilità e la solidità finanziaria dei nuovi proprietari». In arrivo poi la scadenza del 30 settembre, con gli stipendi da pagare e altri adempimenti da saldare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy