Albinoleffe, il presidente Andreoletti: “Nel nostro territorio ancora tanti contagi e morti, impossibile sapere chi ha addosso il virus”

Albinoleffe, il presidente Andreoletti: “Nel nostro territorio ancora tanti contagi e morti, impossibile sapere chi ha addosso il virus”

di Redazione PadovaSport.TV

Ospite di CSiamo in onda su Rai Sport, il presidente dell’Albinoleffe Gianfranco Andreoletti ha parlato delle possibili decisioni del Consiglio Federale. Sul tema della chiusura del campionato il Consiglio si è espresso quasi all’unanimità verso un indirizzo. La candidata alla promozione è il Carpi ma è un criterio a dodici giornate dal termine del campionato, non tocca a noi decidere. Non bisogna mai dimenticare che tra la Serie B e la Serie C c’è uno zero di differenza nelle contribuzioni, si capisce che le situazioni sono completamente diverse. La mia società ha un suo centro sportivo e può essere in grado di realizzare certe condizioni ma questo ha dei costi: in questa categoria diventa difficile sostenere certe spese. Nel nostro territorio ci sono ancora tanti contagi e tanti morti, sapere chi ha addosso il virus è indecifrabile. Quello che può succedere da qui a qualche mese non lo sappiamo, dobbiamo capire qual’è il meccanismo che regola le varie società e la mia ha tanti contratti in scadenza di contratto. Secondo me non ci sono le condizioni per proseguire la stagione. Cassa integrazione? Meritavamo di ottenerla. Per me è meglio investire 100 milioni di euro per il sistema professionistico di base ovvero in Serie C. Ogni categoria ha un suo ruolo e un suo compito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy