Calcagno (AIC): “Sugli stipendi ha prevalso il buonsenso. Ma dobbiamo essere più coinvolti in ambito federale”

di Redazione PadovaSport.TV

Umberto Calcagno, vice presidente dell’Assocalciatori, intervenuto a Radio Anch’io sport ha dichiarato: “Se si conoscessero meglio le dinamiche del nostro mondo si potrebbero valutare meglio le cose. Ci siamo riuniti con i club ma non era possibile fare un accordo unico che potesse comprendere tutte le squadre. Anche all’interno di una singola squadra le cose sono differenti: chi è in scadenza di contratto è messo in una posizione diversa rispetto ha chi ha accordi lunghi. Abbiamo svolto il nostro ruolo e il risultato è sotto gli occhi di tutti: il buonsenso ha avuto il sopravvento. Ognuno ha le proprie idee, anche continuando a fare le cose che abbiamo sempre fatto ci saranno novità, anche perché siamo in una situazione molto particolare. Il nostro coinvolgimenti in ambito federale deve essere maggiore, non bastano solo le persone che ci sono adesso. Bisogna costruire un percorso, abbiamo bisogno di competenze e di ragazzi che si occupino di queste cose e che vengano coinvolti. Per questo dobbiamo creare anche le competenze ai calciatori che devono cercare di cambiare le cose da dentro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy