Carnevali (ad Sassuolo): “Spadafora? Scorretto, mai sentito e visto in Lega. Non si può fermare il fenomeno-calcio”

Carnevali (ad Sassuolo): “Spadafora? Scorretto, mai sentito e visto in Lega. Non si può fermare il fenomeno-calcio”

di Redazione PadovaSport.TV

Fra i club che aspettano novità, o che comunque stanno lavorando sull’eventuale ripresa della Serie A, c’è anche il Sassuolo. I neroverdi, undicesimi prima che l’emergenza Coronavirus fermasse tutto, ascoltano interessati le parole del Ministro Spadafora, al quale ha voluto rispondere Giovanni Carnevali: “Il calcio è una delle industrie più importanti del nostro paese, non è giusto far apparire i calciatori come personaggi che curano solo i propri interessi e non pensano ad altro – le parole dell’amministratore delegato del Sassuolo a Rai Sport – questo è un modo di comunicare scorretto. Spadafora non lo abbiamo mai sentito e visto in Lega, deve considerare situazioni che forse non conosce. Non chiediamo aiuti economici, ma il calcio è un fenomeno sociale da portare avanti. E questa pandemia può gettarlo in totale difficoltà”. 

Parole chiare quelle del dirigente neroverde, che poi dice la sua sulla ripresa del campionato: “Noi come club abbiamo sempre portato avanti una linea ben precisa, ovvero portare a termine la stagione. Tuttavia l’aspetto della salute è il primo da valutare. Se ci dovessero essere le condizioni giuste per tornare ad allenarsi, allora credo sia giusto per tutti finire la Serie A, anche al costo di giocare fino ai primi di luglio senza però danneggiare l’annata successiva. Abbiamo capito che dobbiamo cercare di essere uniti, anche se ci sono 20 società diverse e quindi non è semplice”. (Da Gianlucadimarzio.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy