Coppa Italia, entrano in scena le grandi

di Redazione PadovaSport.TV

Con gli ottavi di finale, la Coppa Italia entra nel vivo poiché scendono in campo le grandi, ovvero le prime otto classificate della stagione precedente in serie A. La formula della competizione è per questo piuttosto criticata, ma non toglie fascino alle sfide che, a partire dal 13 gennaio, vedranno impegnate le squadre che fin qui hanno superato le eliminatorie e che saranno chiamate ad affrontare le formazioni di vertice del nostro campionato. In programma ci sono sfide interessanti, come quella fra Fiorentina-Inter, e altri confronti che potrebbero dar vita a sorprese, visto che in gioco ci sono ancora due squadre di serie B.

Il programma degli ottavi di finale

Anche se manca ancora più di un mese all’inizio degli ottavi di finale, è possibile già puntare su risultati e quote della Coppa Italia dando un’occhiata alle sfide in programma. Come detto, il match più interessante è sicuramente Fiorentina-Inter; per i viola la coppa nazionale può essere una scorciatoia preziosa per arrivare in Europa League (la vincitrice infatti ottiene un pass per la seconda competizione continentale), mentre l’Inter punta ad alzare un trofeo al cielo, dato che è a secco ormai da un decennio: l’ultimo fu proprio la Coppa Italia, vinta nell’ormai lontano 2011 nella stagione del post Triplete.

Milan-Torino è un’altra gara che si annuncia affascinante: i granata hanno avuto un inizio di stagione tribolato e il nuovo tecnico Giampaolo sta avendo difficoltà a far assimilare il suo credo calcistico ai giocatori; la coppa nazionale sarebbe senz’altro una bella vetrina, sia per lui che per giocatori in cerca di affermazione e riscatto come Belotti, Zaza e Verdi. Il Milan, invece, è lanciatissimo in campionato e potrebbe snobbare la coppa, per concentrarsi sull’inseguimento di uno scudetto che manca da dieci anni, un’occasione ghiotta in una stagione in cui Juventus e Inter sono in ritardo e costrette a inseguire in classifica i rossoneri.

Non solo sfide scontate

Juventus-Genoa potrebbe sembrare una partita scontata in questa coppa Italia che agevola le big, concedendo loro di giocare in casa le partite ad eliminazione diretta in gara unica. Tuttavia, nel calcio segnato dal Covid-19, dove non esiste più il fattore campo a causa dell’assenza dei tifosi, le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Anche Napoli-Empoli è una partita in apparenza scontata: i partenopei sono i campioni in carica e affrontano una squadra di B, impegnata al massimo per cercare di riconquistare la serie A e che quindi potrebbe trascurare la coppa. I toscani si sono qualificati senza giocare, causa focolaio che ha fermato il Brescia.

La sorpresa può arrivare dalle altre partite in programma: Atalanta e Cagliari sono due outsider da tenere in considerazione, con i nerazzurri forti degli ottimi risultati ottenuti in questi ultimi anni. Lazio-Parma ha nei biancocelesti i favoriti, ma la Champions e la rincorsa alla vetta possono togliere energie mentali agli uomini di Inzaghi, spianando la strada ai gialloblu. Il Sassuolo potrebbe avere vita facile contro la SPAL, mentre la Roma ospita in casa lo Spezia, squadra finora rivelazione del campionato e che ha fatto bene anche in coppa, eliminando il Bologna con una vittoria in trasferta. Gli uomini di Vincenzo Italiano vogliono stupire ancora.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy