Crac Vicenza 1902, ecco quanti soldi ha recuperato il curatore fallimentare e quanto grande era il “buco” finanziario

di Redazione PadovaSport.TV

Quasi 3,6 milioni di euro. Sono i soldi incassati dal curatore fallimentare Nerio De Bortoli dal 18 gennaio 2018 con l’avvio dell’esercizio provvisorio a seguito della dichiarazione di insolvenza del “Vicenza Calcio spa” da parte del tribunale, al 31 luglio scorso quando il commercialista veneziano ha presentato al giudice delegato Giuseppe Limitone il secondo “progetto di riparto parziale” per pagare i creditori. L’esercizio provvisorio, com’è noto, si è chiuso il 29 maggio 2018 con la vendita del marchio “Vicenza Calcio” per 1,1 milioni di euro a Renzo Rosso. Il totale dei ricavi in quei quattro mesi e mezzo fu di 3 milioni, cui hanno fatto fronte spese per quasi 2,8 milioni. La differenza tra entrate e uscite è stata di 216 mila euro. SFOGLIA LE SCHEDE PER CONTINUARE A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy