Livorno, alta tensione: blitz ultrà nella sede. Ecco cos’è successo

di Redazione PadovaSport.TV

Dopo Foggia, alta tensione anche a Livorno. Nel tardo pomeriggio c’è stato un blitz degli ultrà nella sede del club per protestare contro l’incertezza societaria, che potrebbe anche protare a clamorose conclusioni come l’uscita di scena del gruppo Carrano e del presidente Giorgio Heller, che non avrebbero onorato gli impegni. Questa violenza segue quella di Foggia, dove l’ex capitano Gentile cerca di ritrovare la serenità dopo l’attentato incendiario sul portone di casa. Anche ieri mattina il sindaco Franco Landella ha ospitato il calciatore, a cui ha ribadito la solidarietà. Il centrocampista del Foggia non si allena e medita di lasciare il club. I dirigenti, i compagni e molti tifosi gli stanno chiedendo di restare. Il manager Ninni Corda ha detto: «Se lascia il Foggia, ha perso il calcio». Tornando all’episodio di Livorno, ecco la ricostruzione di quanto successo ieri, con gli ultrà che hanno fatto irruzione nella sede societaria. SFOGLIA LE SCHEDE PER CONTINUARE A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy