Virtus Verona, tifosi infuriati: “Sospendete i giocatori sotto accusa per il presunto stupro”

di Redazione PadovaSport.TV

Il caso esploso in casa Virtus Verona, riguardo al presunto stupro ai danni di una studentessa universitaria 19enne da parte di cinque giocatori, continua a far discutere. Dopo il comunicato della Virtus Verona, sono intervenuti anche i tifosi rossoblu: «Siamo scioccati, indignati e molto arrabbiati – scrive sulla propria pagina Facebook, il gruppo Virtus Verona Rude Firm 1921, «la Virtus Verona e la sua tifoseria organizzata da sempre vantano con orgoglio la difesa dei diritti umani, schierati contro ogni razzismo, discriminazione, violenza sulle donne. Chiediamo alla società chiarimenti e l’immediata sospensione dalle attività  sportive dei giocatori coinvolti fino a che non venga fatta chiarezza dalla magistratura.

L’intervento di Ghirelli

Ma ieri c’è stato anche l’intervento del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. «La vicenda mi turba come dirigente sportivo e come uomo di famiglia – ha detto – chiaramente la giustizia deve fare il suo corso, è opportuno salvaguardare il profilo processuale. Tuttavia non avrei voluto mai apprendere una simile notizia, da dirigente perchè vengono messi in discussione valori come il rispetto dell’altro, che noi professiamo anche fuori dal campo. C’è al contempo un risvolto umano, penso alle famiglie della giovane donna e dei calciatori, ai loro amici, al presidente della Virtus e al club. Penso al turbamento e all’angoscia che stanno provando, sentimenti che al di là del percorso processuale segneranno per sempre la loro esistenza».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy