cronaca live

Teramo-Padova

Alessandro Vinci

14/10/2017 -
Teramo
2-1
Padova

-

SECONDO TEMPO

95'

-

Finita. Brusco stop per il Padova al "Bonolis" di Teramo dopo quattro vittorie consecutive. Successo meritata da parte dei padroni di casa, abili ad approfittare dell'improvviso cambio di atteggiamento biancoscudato a seguito del gol di Capello. Uomini di Bisoli pressoché impalpabili in zona gol nel corso della ripresa.

94'

-

Un minuto al triplice fischio, Padova a un passo dalla seconda sconfitta in campionato.

92'

-

Improvvisa occasione per il Padova: De Risio cerca Capello in area di rigore, la palla filtra, ma Calore si rivela abile a chiudere lo specchio della porta all'attaccante biancoscudato.

91'

-

Colpo di testa alle stelle di Belingheri su servizio di Cisco.

90'

-

Cinque minuti di recupero.

89'

-

Ancora Cappelletti, stavolta direttamente sul fondo. Padova senza idee.

88'

-

Stessa sorte tocca ora a una conclusione di Madonna, sempre da fuori area.

87'

-

Sgroppata di Cappelletti: tiro respinto.

84'

-

Padova che latita ancora in zona gol nel corso di questa ripresa. 

80'

-

cambio

Bisoli si sbilancia inserendo Marcandella al posto di Pinzi.

77'

-

cambio

Ultimi due cambi per il Teramo, con Graziano e Soumarè che rilevano Amadio e Barbuti. 

75'

-

Varas semina Contessa sulla sinistra, crossa al centro, Barbuti approfitta di un liscio di Trevisan, ma Bindi ci mette una miracolosa pezza! Padova in difficoltà. 

71'

-

cambio

Ventola ha accusato il duro intervento di Madonna del 58': al suo posto entra in campo Altobelli. 

69'

-

Cross dalla sinistra di Contessa, Cisco cerca l'aggancio, poi spedisce la sfera sopra la traversa.

67'

-

ammonizione

Biancoscudati nervosi, a finire sul taccuino dei cattivi è ora Belingheri.

66'

-

Gran lancio di Belingheri in direzione di Cisco, che però appoggia debolmente la sfera tra le braccia del portiere di casa. Un vero peccato... 

64'

-

Mancino da trenta metri di De Grazia addomesticato a terra da Bindi. Solo Teramo fin qui nella ripresa.

63'

-

cambio

Tulli per Foggia: è questo il primo cambio operato da mister Asta.

62'

-

Secondo angolo della gara in favore del Padova: nulla da segnalare.

59'

-

cambio

Così non va, Bisoli opta subito per una doppia sostituzione: fuori Candido e Chinellato, dentro De Risio e Cisco. Si torna così al consueto 4-3-1-2.

58'

-

ammonizione

Ammonito Madonna. Brutta entrata su Ventola.

56'

-

goal

Gol del Teramo. Come volevasi dimostrare, il Teramo trova il sigillo del 2-1, ribaltando così l'iniziale vantaggio del Padova. Rete che arriva ancora sugli sviluppi di un calcio d'angolo: Ilari addomestica un pallone alto, sposta Trevisan, poi gonfia la rete col mancino dal limite dell'area.

55'

-

Padova che sembra non aver fatto tesoro degli "insegnamenti" del primo tempo, e continua a lasciare spazi di manovra al Teramo per poi tentare di ripartire in contropiede.

53'

-

Velleitaria conclusione di Pinzi da distanza siderale.

47'

-

Tentativo di Candido dalla distanza, Calore controlla centralmente. 

46'

-

Ripartiti! Palla al Padova.

-

PRIMO TEMPO

45'

-

Duplice fischio, niente recupero: squadre negli spogliatoi sul punteggio di 1-1. Buona prova del Padova fino al gol di Capello, poi però baricentro troppo basso da parte degli uomini di Bisoli a difesa del vantaggio. Così il Teramo, a furia di spingere, è riuscito a trovare la via del gol già prima dell'intervallo. Tutto da rifare per i biancoscudati.

44'

-

goal

Gol del Teramo. Capello salta a vuoto sul traversone dalla sinistra, Varas controlla col petto, poi fulmina Bindi trovando l'angolino col sinistro. 

43'

-

Ancora Teramo in avanti: mancino dal limite di De Grazia deviato sul nascere, si ripartirà dalla bandierina.

42'

-

Altra punizione da posizione interessante malamente cestinata dalla formazione di casa.

40'

-

Padova chiuso a difesa del vantaggio, Teramo che cerca dunque di manovrare alla ricerca dell'1-1 prima dell'intervallo.

33'

-

Il Teramo spreca il susseguente calcio di punizione affidandosi a uno schema di facile lettura per la retroguardia biancoscudata. 

32'

-

ammonizione

Il primo ammonito della gara è Pinzi, che ha atterrato Ventola al limite dell'area. 

31'

-

Altro tentativo abruzzese dalla distanza, stavolta di Amadio: palla alta.

28'

-

"Frustata" aerea di Guidone su servizio del solito Madonna: Calore risponde presente. 

28'

-

Debole destro di Ventola dal limite dell'area: Bindi controlla a terra.

24'

-

goal

Gol del Padova! Grande azione corale biancoscudata perfettamente finalizzata di testa da Capello su chirurgico cross dalle retrovie di Madonna! Sigillo meritatissimo per l'attaccante classe '95, letteralmente scatenato questo pomeriggio!

17'

-

Gran colpo di reni di Bindi a deviare in corner una velenosa conclusione dai venti metri di Foggia! Quanti tiri al "Bonolis"!

15'

-

Palo di Capello! L'ex Olbia viene ottimamente servito sulla sinistra da Candido, si accentra, poi colpisce il legno con un pregevole destro a giro. Che sfortuna!

15'

-

Angolo anche per il Teramo: nulla di fatto. 

12'

-

Prima occasione biancoscudata: violento destro di Capello da fuori area, Calore devia prontamente in tuffo! Sarà corner. 

10'

-

Padova che cerca di prendere in mano le redini del gioco.

8'

-

Tiro a giro di Barbuti dai venti metri: palla a lato, ma Bindi c'era.

5'

-

Risponde il Padova con Capello, ma la mira non è decisamente delle migliori.

4'

-

De Grazia prova a impensierire Bindi dalla distanza, ma il portiere biancoscudato controlla senza difficoltà.

1'

-

Partiti!

-

PREPARTITA

-

Squadre in campo al "Bonolis". 

-

Asta schiera invece il suo Teramo con il 3-5-2. Novità in attacco rispetto alle attese della vigilia, con Barbuti che ha soffiato in extremis una maglia da titolare a Bacio Terracino. In panchina anche Altobelli: al suo posto in campo il più esperto Sales.

-

Niente pazza idea Cisco per mister Bisoli: il giovane talentino biancoscudato partirà nuovamente dalla panchina. Il reparto offensivo sarà infatti formato dal trio Chinellato-Guidone-Capello, per un inedito 4-3-3. Presenti dunque in mediana sia Candido che Belingheri, che sopperiranno alle assenze di Pulzetti e Mandorlini. In difesa, Trevisan vince il ballottaggio con Russo per un posto da centrale al fianco dell'intoccabile Cappelletti. 

Potresti esserti perso