Padova Marathon, cena di Gala alla Montecchia con 200 invitati

Padova Marathon, cena di Gala alla Montecchia con 200 invitati

di Redazione PadovaSport.TV

Tutto è pronto per una grande edizione della Padova Marathon. A una decina di giorni dall’appuntamento in cartellone domenica 22 aprile il Golf Club “La Montecchia” di Selvazzano Dentro è stato lo splendido teatro dell’annuale Gala dell’evento. Il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro ha così potuto brindare davanti a circa 200 ospiti, tra autorità, sponsor e sportivi, ringraziando tutti per la preziosa collaborazione nella riuscita di un evento che coinvolge felicemente l’intero “Sistema Padova”.

«Due anni fa ci siamo ritrovati all’interno della Basilica di Sant’Antonio, un privilegio di pochi. Nel 2017 ci siamo invece spostati a Rubano, seguendo il percorso della maratona e scoprendo le peculiarità del Parco Etnografico. Nel 2018 siamo alla “scoperta” di un’altra eccellenza come “La Montecchia”. Lo spirito che ci anima è proprio questo: la voglia di unire all’evento sportivo la valorizzazione del territorio, richiamando sulla città e sulla provincia di Padova l’attenzione del mondo», ha affermato nel corso della serata. «Vi cito un dato che ci rende particolarmente orgogliosi: a iscrizioni ancora aperte, sono già 49 le nazioni che saranno presenti al via con propri atleti, un record per noi. Dopo l’Italia la nazione più rappresentate sono gli Stati Uniti, la Francia e i Paesi Bassi, ma avremo podisti in arrivo persino dal Perù, dalla Thailandia, dalla Cina e dal Giappone. Un italiano su due arriva da fuori Veneto. Cito queste statistiche per far capire quale visibilità dia l’evento e quale apporto al Pil della provincia, pur dovendo fare i conti con un calendario fittissimo di gare importanti in concorrenza: domenica 22 sono contemporaneamente in programma le maratone di Londra, Madrid e Vienna. Non posso ancora svelare dei nomi dei top runners, perché stiamo definendo gli ultimi dettagli, ma ci saranno degli atleti di livello internazionale non solo nella maratona ma anche nella mezza. C’è però un altro numero che voglio citare già ora: con il nostro Charity Program, che dà la possibilità di correre associando alla propria sfida sportiva una sfida solidale, abbiamo già superato i 30 mila euro raccolti nella scorsa stagione: l’obiettivo, ora, è di andare ben oltre».

Non sono mancati i momenti di intrattenimento, con le emozionanti esibizioni del Movie Chorus in apertura di serata e del soprano di Selvazzano Dentro Sara Fanin, su tre arie d’opera, in chiusura. Non a caso il Gala, che si è tenuto grazie all’importante contributo del partner KPMG, è stato anche una passerella speciale dedicata ad altri tre giovani talenti del territorio come Marta Ricci, campionessa di fioretto più volte in maglia azzurra, Giovanni Scalabrin, vincitore delle Olimpiadi nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche organizzate dal Ministero dell’Istruzione, e Riccardo Gastaldello, giocatore del Petrarca Calcio a 5.

Molti gli interventi, tra cui quello del sindaco di Selvazzano Dentro e presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, del sindaco di Padova Sergio Giordani, del presidente della Camera di Commercio Fernando Zilio e del presidente di Confindustria Padova Massimo Finco, che ha chiuso l’incontro sottolineando: «La Padova marathon è lo specchio di una città che vuol essere sempre più dinamica, globale, attrattiva. Vuol essere anche aperta e innovativa, aperta alla visione della città metropolitana, di quella Grande Padova che il percorso della Maratona in parte abbraccia ed esalta e che è la nostra sfida. Noi imprenditori ce la stiamo mettendo tutta. Con senso civico e responsabilità sappiamo far correre Padova non solo il 22 aprile, ma tutti i 365 giorni dell’anno. Un grande fiume di entusiasmo ed energia che non si deve fermare».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy