Calcio a 5, finisce l’avventura europea della Luparense

Calcio a 5, finisce l’avventura europea della Luparense

Una figuraccia di proporzioni europee. La Luparense torna a casa: a Kragujevac passano i serbi padroni di casa, che si qualificano meritatamente al cospetto di una squadra inguardabile. Nell’ultima gara gruppo 5 per qualificarsi bastava anche un pareggio: i padroni di casa serbi dell’Ekonomac vincono invece per 3-2 e spediscono a casa i Lupi dopo il primo turno, un fallimento su tutta la linea. Soprattutto perché, chiuso il primo tempo sul 2-2, una Luparense tecnicamente superiore s’è limitata a gestire il pareggio. E a 27 secondi dalla sirena, è arrivata la bordata di Daniel. Un peccato di supponenza incredibile per la squadra campione d’Italia: cercando il massimo risultato con il minimo sforzo, in Europa non si va lontano. Serbi avanti dopo 3’ con Daniel, che supera in velocità Honorio e beffa Miarelli in uscita. A metà frazione, comincia il personalissimo ‘odi et amo’ di Giasson con la rete: prima trova il pari per la Luparense dal limite, poi si rende protagonista di uno sfortunato autogol, quindi riacciuffa il pari a chiusura di una bellissima azione di prima. A 27” dalla chiusura, Daniel da lontano fa esplodere il palazzetto: serbi qualificati, Luparense a casa.

Pallanuoto femminile. Buona la prima, invece, per la Lantech Plebiscito. Ieri è cominciato il campionato di A/1 di pallanuoto femminile, le ragazze padovane si sono imposte 13-5 in casa della Ngm Firenze (1-4, 1-1, 2-5, 1-3), rispondendo come meglio non poteva alla vittoria delle campionesse d’Italia dell’Imperia sul Messina, per 10-2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy